Basilicata: si insedia nuovo consiglio regionale, al via Xii legislatura

[epvc_views]

«Ci accingiamo ad una legislatura che sarà piena di priorità da affrontare. Mi auguro di poterlo fare anche alla luce della passata esperienza in modo costruttivo con la maggioranza e l’opposizione. Mi auguro che in Consiglio ci sia un dialogo franco, produttivo, sincero e costruttivo per il bene della nostra regione. Questo è lo spirito che dovremmo avere tutti noi». Così il presidente della Regione Basilicata Vito Bardi in occasione della prima seduta del nuovo Consiglio regionale dopo la tornata elettorale dello scorso aprile che ha riconfermato il centrodestra alla guida della Regione. Parte oggi la dodicesima legislatura. All’ordine del giorno la convalida degli eletti e l’elezione del presidente dell’assemblea e dei due vice.

A presiedere la riunione il consigliere anziano Francesco Cupparo. Ancora nel suo intervento Bardi ha richiesto “un aggiornamento per poter indicare quello che sarà il prossimo Governo regionale”.

«Ho già avuto – le sue parole – delle interlocuzioni e altre le avrò nei prossimi giorni. Nel frattempo, abbiamo continuato a lavorare alle scadenze che non possono essere rinviate perché la Regione non si fermi a causa del cambio di legislatura. La Regione va avanti ed è giusto che sia così. Mi auguro che la mia richiesta possa essere accolta anche dall’opposizione e sono convinto che tutti insieme riusciremo a lavorare con l’impegno che ci siamo prefissi. Grazie e in bocca al lupo a tutti noi per il lavoro che ci apprestiamo a compiere. Mi auguro – ha concluso Bardi – che sia una legislatura che porti vantaggi alla nostra regione. Auguri a tutti». A questa prima seduta è assente Angelo Chiorazzo, esponente di Basilicata Casa Comune colpito da un aneurisma cerebrale per il quale è stato necessario un delicato intervento chirurgico. Il consigliere regionale si trova ora sotto stretta osservazione all’ospedale San Carlo di Potenza.

«Mi associo al pensiero di tutti per ciò che è accaduto ad Angelo Chiorazzo. La politica – ha detto il governatore lucano – è una cosa, l’aspetto umano e le amicizie sono altro. Noi tutti siamo vicini ad Angelo Chiorazzo e ci aspettiamo che possa essere presto fra noi, perché è certamente anche dal dialogo costruttivo fra opposizione e maggioranza, che vengono fuori le idee migliori per la comunità».

News dal Network

Promo