Un viaggio in 3D nel patrimonio della Diocesi di Potenza

[epvc_views]

 Un viaggio virtuale nel patrimonio religioso, artistico e culturale della Diocesi di Potenza-Marsico Nuovo-Muro Lucano: è questo l’obiettivo del progetto “Arte in Diocesi”, che è stato presentato stamani, a Potenza, dal responsabile dell’ufficio tecnico della diocesi, don Cesare Covino, e dall’amministratore unico di Potenza Consulting, Giuseppe Ferri, che lo ha realizzato.

    Con l’uso di una tecnologia innovativa tridimensionale, gli utenti che accederanno a una postazione fisica, all’interno della cattedrale di Potenza, della concattedrale di Muro Lucano e della Basilica pontificia di Viggiano, potranno esplorare anche i tre musei diocesani, la galleria d’arte di Viggiano e un tratto della processione per la Madonna Nera, protettrice della Basilicata, “attraverso una esperienza partecipativa unica con un percorso visivo in tre dimensioni che consente di essere dentro quel luogo pure non essendoci”, come ha spiegato Ferri.

    “Manteniamo unita l’offerta tecnologica alla realtà del luogo per consentire la conoscenza dell’identità cristiana della diocesi ed un patrimonio per lo più sconosciuto”, ha detto don Cesare Covino per spiegare la ratio ispiratrice del progetto.

    “L’arte – ha detto l’arcivescovo metropolita, monsignor Davide Carbonaro – è elemento di comunicazione straordinario e chi farà visita in questi luoghi potrà fare appello anche ai contenuti della fede che ci è stata trasmessa.

Non dimentichiamo però – ha concluso – che il virtuale non sostituisce mai il reale. Il cuore, le scelte e l’intelligenza non potranno mai essere virtuali”. (ansa)

News dal Network

Promo