Istat, in Basilicata si riduce l’incidenza dei Comuni ‘fragili’

[epvc_views]

In Basilicata è a 28,2 l’indice dei Comuni considerati “fragili” ma la loro incidenza sul totale è diminuita dell’11,5 per cento nel 2021 rispetto al 2018.

Lo dicono i dati dell’Istat pubblicati oggi dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”, evidenziando – in un articolo di Michela Finizio – che “nel triennio si riduce l’incidenza dei comuni e della popolazione che insiste nei territori più fragili (rispettivamente -3,9 e -2,9 punti percentuali), soprattutto al Sud, tranne che in Abruzzo. In Sicilia, Puglia e Basilicata il calo supera l’11%”.

    L’indice sulla fragilità dei comuni “fotografa su base comunale 12 parametri, tra cui l’occupazione, i livelli di istruzione, il saldo migratorio, il rischio frane, il consumo di suolo, il tasso di motorizzazione, e così via”. L’analisi dei dati – ha spiegato Finizio – “conferma il rilevante e persistente divario tra i territori del Nord e quelli del Sud”.

    Il dirigente di servizio della Direzione raccolta dati di Istat, Matteo Mazziotta, ha sottolineato che “i territori più fragili sono anche quelli meno attrattivi”. (ansa)

News dal Network

Promo