Basilicata: opposizione Regione scrive a prefetto, ‘violati Statuto e regolamento Consiglio’

[epvc_views]

I consiglieri regionali della Basilicata di opposizione hanno scritto al prefetto di Potenza, Michele Campanaro, per chiedere interventi sullo ”stallo nella maggioranza in merito alla nomina della nuova Giunta”. Piero Marrese, Viviana Verri, Alessia Araneo, Roberto Cifarelli, Piero Lacorazza, Angelo Chiorazzo, Giovanni Vizziello e Antonio Bochicchio hanno inviato una nota in cui chiedono un incontro lamentando violazioni dello Statuto e del regolamento del Consiglio regionale. In particolare, secondo l’opposizione, non sono stati ”rispettati i termini previsti dall’articolo 24 dello statuto e 5 del regolamento interno del Consiglio, nonché il comma 3 dell’articolo 48 del predetto statuto, che prevede un termine massimo di dieci giorni oltre la proclamazione degli eletti per la nomina della Giunta”.

La proclamazione del presidente Vito Bardi e degli eletti è avvenuta il 24 maggio. ”Alla luce di questo – protestano i consiglieri di opposizione – evidenti risultano problemi di equilibrio politico all’interno della maggioranza e tale modo di fare politica si presenta come anti-istituzionale in quanto sminuisce e delegittima il ruolo del Consiglio”.

La minoranza lamenta anche il rinvio del Consiglio regionale, previsto il 26 giugno al 5 luglio, dopo la vittoria del centrosinistra al ballottaggio del Comune di Potenza con il nuovo sindaco Vincenzo Telesca. ”Un rinvio irrituale, irrispettoso delle norme e dello statuto – hanno scritto – che, peraltro, non è stato condiviso unanimemente da tutti i consiglieri con una chiara lesione dei diritti delle minoranze. Il permanere di questa inerzia rischia di concretare un vero e proprio abuso di potere e si pone in contrasto con i canoni di legalità che disciplinano la forma di governo e il funzionamento dell’ente”. (foto: ansa)

News dal Network

Promo