A Potenza inaugurato ufficialmente il nuovo Polo bibliotecario

[epvc_views]

Nel Polo bibliotecario di Potenza sono disponibili oltre 400 mila volumi cartacei, a cui si aggiungono i 240 mila digitali: sono alcuni dei numeri più significativi della struttura culturale che ha aperto in maniera ufficiale le proprie porte stamani, a Potenza.

A distanza di quattro anni dalla messa a disposizione della comunità, in pieno periodo Covid, il direttore Luigi Catalani ha scelto una data non casuale per la cerimonia di inaugurazione ufficiale: “Il 20 giugno di 40 anni fa la biblioteca nazionale fu inserita nel novero delle biblioteche statali. Da oggi arricchiamo la nostra offerta con l’apertura di due giardini che saranno uno spazio a cielo aperto per la consultazione dei volumi”.

    Il Polo nel 2023 “ha registrato oltre 31mila presenze, con una tendenza in crescita rispetto al 2022, in cui ne abbiamo contate 25mila”. Particolare la soddisfazione di Catalani per “le 200 manifestazioni all’anno, per gli oltre 200 incontri con le scuole”, nonostante “un personale al di sotto della pianta organica prefissata, ma che si è dedicato in quattro anni alla sfida di aggiornare l’immagine sbiadita della biblioteca. Ed il riscontro ricevuto è stato quello di una biblioteca trasversale”.

La giornata di celebrazioni è stata utile anche per una prospettiva per il futuro “per essere ancora più inclusivi”, ma soprattutto per ribadire il concetto che “la biblioteca di Potenza rappresenta un presidio culturale di socializzazione, apprendimento, formazione, crescita e un presidio democratico per lo scambio di idee”. (ansa)

News dal Network

Promo