Esami di maturità con un gran caldo per 5.027 studenti lucani

[epvc_views]

“La maturità non è solo un banco di prova, ma una strada che apre orizzonti, ed abbraccia il futuro che già coltivate come una forza sorgiva”.

E’ questo uno dei passaggi del messaggio inviato dall’arcivescovo di Potenza, monsignor Davide Carbonaro (che è anche presidente della Conferenza episcopale della Basilicata) ai 5.027 studenti lucani che stamani, con temperature già molte alte, hanno cominciato gli esami di maturità.

“Carissimi ragazzi e ragazze – ha scritto monsignor Carbonaro – so quanto importanti siano per voi questi giorni. Non si tratta solo di dimostrare delle conoscenze o competenze tecniche, ma di metterci l’intelligenza del cuore, quella che coniuga tutte le esperienze, gli affetti i desideri che vi stanno proiettando verso il domani. Tante persone vi accompagnano in questo momento: i genitori, gli insegnanti, gli amici. Anch’io vi sono vicino e sento tutta la vostra trepidazione e la carica del vostro entusiasmo”.

Ai giovani lucani l’arcivescovo di Potenza chiede di non lasciarsi “imprigionare dall’ansia di prestazione, né dalle mappe concettuali, ma siate voi stessi, con quella onestà intellettuale che fa appello al vero ed al bello, fondamenti dell’unità della nostra vita. Saremo chiamati in questi anni insieme a declinare in una società sempre più complessa, speranza e disincanto, lasciando che non venga meno la capacità di stupirsi per il bene e la gratuità del creato. Quello che state vivendo è un passaggio comune che vi rende protagonisti unici di una esperienza che fa appello alla vita”, ha concluso monsignor Carbonaro. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo