Coca-Cola Italia investe due milioni di euro in Basilicata

[epvc_views]

La società  Coca-Cola HBC Italia srl comunica la messa in opera di un investimento di due milioni di euro nello stabilimento di Rionero in Vulture, provincia di Potenza.

Finanziamento destinato  a miglioramenti in ambiti cruciali come la salute e la sicurezza, efficientamento idrico e la circolarità  degli imballaggi.

 L’annuncio è stato fatto in concomitanza con la pubblicazione del  Rapporto di Sostenibilità  dell’azienda: “Celebriamo insieme il mondo di domani”.

Secondo la multinazionale americana, questo impiego di denaro rappresenta un impegno significativo ” nei confronti del territorio lucano, con un impatto positivo sia sull’economia che sulla comunità  locale”.
 La determinazione aziendale, sostenuta da uno studio di SDA Università Bocconi di Milano, rileva che la presenza di Coca-Cola in Basilicata genera direttamente e attraverso l’indotto oltre 200 posti di lavoro. Inoltre, la distribuzione delle risorse ammonta a quasi cinque milioni di euro, equivalenti allo 0,04% del Prodotto interno lordo regionale.

“Questi numeri dimostrano– si legge nella nota– che siamo parte integrante dell’economia e del tessuto sociale locale. Se messi nelle condizioni di operare senza tassazioni penalizzanti, continueremo a investire e promuovere con trasparenza il nostro modo di fare business sostenibile, nelle fabbriche e lungo l’intera catena del valore.L’investimento a Rionero in Vulture fa parte di una strategia più ampia per migliorare la sostenibilità  delle sue operazioni. La focalizzazione su salute e sicurezza punta a garantire un ambiente di lavoro sicuro per i dipendenti, mentre l’efficientamento idrico mira a ridurre il consumo di acqua, una risorsa sempre più preziosa”.
 La circolarità  degli imballaggi riflette l’impegno di Coca Cola  nel ridurre l’impatto ambientale dei suoi prodotti, promuovendo il riciclo e l’uso di materiali sostenibili.

Un’ operazione  accolta benevolmente dalle Autorità regionali e  locali e dalle comunità  territoriali, che vedono attuarsi un’opportunità  di sviluppo economico e sociale per tutta la regione.

“Con il sostegno delle Istituzioni e la collaborazione con la comunità– scrivono i manager di Coca-Cola HBC Italia– si vuole  continuare a crescere e a contribuire in modo significativo al benessere della Basilicata”.

Si rammenta che in Basilicata, dove si concentra il più grande bacino idrico d’Italia che raccoglie oltre il 30% delle risorsenaturali, sorge lo stabilimento Fonti del Vulture che imbottiglia e distribuisce le acque Lilia e Sveva.
Dal 2006 Fonti del Vulture fa parte di Coca Cola HBC Italia che ne lancia i prodotti a livello nazionale, investendo nel corso degli anni 25 milioni di euro.


Nino Sangerardi

News dal Network

Promo