In tre presidi lucani in estate il 118 notturno e più medici

[epvc_views]

Presenza notturna del personale del 118 già operante nei Punti Territoriali di Soccorso e personale medico dei reparti disponibile per i turni diurni: è questa la soluzione che è stata adottata per i mesi estivi dall’Asp Basilicata nei Punti di Primo Intervento di Chiaromonte, Lauria e Maratea (Potenza), per sopperire alla carenza dei medici.

Il problema si sarebbe verificato per la messa a riposo di alcuni medici per sopraggiunti limiti d’età, non sostituiti da altri subentranti per la difficoltà del Servizio sanitario nazionale a reperire personale medico.

Il direttore sanitario dell’Asp Basilicata, Luigi D’Angola, ha fatto un accesso diretto presso le tre strutture per condividere e coordinare le attività dei medici interessati, per garantirsi la loro disponibilità e valutare insieme le modalità organizzative. Anche altri medici hanno dato la loro disponibilità per effettuare turni straordinari in prestazioni aggiuntive.

“Anche l’emergenza territoriale – ha detto D’Angola – è gravata da una criticità di sistema: la carenza di medici va affrontata con una revisione migliorativa della rete dell’emergenza con la continuità assistenziale”.

“Il valore di questa soluzione – ha concluso il direttore generale della Asp, Antonello Maraldo – è da ricercare nella condivisione di sistema e nella maturità dei medici che hanno dimostrato professionalità e attaccamento al territorio”. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo