«Entrando nella casa, rivolgetele il saluto», il caffè spirituale di mons. Savino

42 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE                            

  MARTEDÌ 11 GIUGNO 2024         

SAN BARNABA, APOSTOLO – MEMORIA

     ===??=== 

           —–•••—–

«Beato questo santo,

uomo virtuoso, pieno di Spirito Santo e di fede:

meritò di essere annoverato tra gli apostoli». (Cf. At 11,24)

? Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date.?? Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 10,7-13).

In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli:

«Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni.

Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha diritto al suo nutrimento.

In qualunque città o villaggio entriate, domandate chi là sia degno e rimanetevi finché non sarete partiti.

Entrando nella casa, rivolgetele il saluto. Se quella casa ne è degna, la vostra pace scenda su di essa; ma se non ne è degna, la vostra pace ritorni a voi».

Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

Venerabile Madeleine Delbrêl [(1904-1964)?missionaria laica delle periferie urbane],?Gioie venute dalla Montagna 

Il contagio della pace

Ad ogni curva nelle strade ci sono piccole guerre, come in tutte le curve del mondo ci sono grandi guerre. 

A tutte le curve della vita possiamo fare la guerra o fare la pace. 

Ed è per la guerra che ci sentiamo pericolosamente fatti. 

Prestissimo il nostro vicino diviene nemico, 

se non è nostro fratello. (…) 

Ecco perché solo i figli di Dio sono totalmente pacifici. 

Per loro la terra è una casa del Padre celeste. 

Tutto quanto è sulla terra è suo e la terra stessa. 

Sì, veramente, la terra è una piccola casa del loro Padre. 

Essi non ne disdegnano alcun posto, né alcun continente, isola minuscola, nazione, cortile, qualsiasi posto, siano piazze, marciapiedi, uffici, negozi, rive, stazioni… 

Lì vogliono portare lo spirito di famiglia. (…) 

Gli occhi dei pacifici sono benevoli e i loro compagni di strada vi si riscaldano come intorno al fuoco. 

Non trovano mai motivo per combattere, poiché si sentono responsabili solo della pace, e la pace non si difende con la battaglia. 

Sanno che la divisione d’un solo atomo può far scoppiare guerre mondiali. 

Sanno anche che c’è una catena fra gli umani e che 

quando una cellula umana si strappa a causa in un accesso d’ira, 

o rancore o amarezza, 

il fermento di guerra può ridondare fino in capo al mondo. 

Ma perché credono alla diffusione dell’amore, sanno che 

là dove si fa un po’ di pace si crea un contagio di pace 

abbastanza forte per invadere tutta la terra. 

E provano anche una duplice gioia: 

quella della pace attorno a loro, 

e quella di sentire una voce ineffabile in fondo al cuore che dice “Padre”.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

O Dio,

che hai voluto riservare san Barnaba,

pieno di fede e di Spirito Santo,

per la conversione dei popoli pagani,

fa’ che sia annunciato fedelmente con la parola e con le opere

il Vangelo di Cristo che egli predicò con indomito coraggio.

Per il nostro Signore Gesù Cristo.

? Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«Andate e fate discepoli tutti i popoli, dice il Signore.

Ecco, io sono con voi tutti i giorni,

fino alla fine del mondo». (Mt 28,19a.20b)

In Cristo Gesù, Figlio di Dio, vero Dio e vero Uomo, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, il Risorto per la nostra salvezza, sia benedetta questa giornata.+ don Francesco

News dal Network

Promo