Treno della Magna Grecia, Bardi: “opportunità per la Basilicata”

28 Visite

 È partito questa mattina il Treno della Magna Grecia che unisce la Puglia alla Calabria, passando per la Basilicata. Il Treno ha fatto tappa in quattro stazioni intermedie così come previsto dall’accordo tra il dipartimento Infrastrutture della Regione Basilicata e Trenitalia. Il servizio è attivo nei fine settimana estivi fino al prossimo 29 settembre.

«Si tratta di un nuovo servizio che consentirà di potenziare il flusso turistico della fascia jonica – ha commentato il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi perseguendo la finalità di valorizzare l’offerta turistica del territorio. L’accordo che abbiamo sottoscritto nei mesi scorsi con Trenitalia, insieme all’assessore alle Infrastrutture Dina Sileo, sottolinea l’impegno di questo governo regionale verso lo sviluppo della nostra regione che non può non passare per il rafforzamento dei collegamenti viari».

«Il treno diventa non solo un mezzo di trasporto ma di idee e culture – ha dichiarato l’assessore al ramo Dina Sileo. Il Treno della Magna Grecia rappresenta un vero e proprio viaggio tra le radici storiche della nostra terra e le possibilità innovative del domani.

Una tratta sperimentale, interamente finanziata dalla Regione Basilicata per 280.000 euro oltre iva, per la quale i passeggeri potranno godere di un nuovissimo treno Pop. L’obiettivo è renderlo un servizio definitivo che permetterà alla nostra regione di interconnetersi con le vicine Puglia e Calabria. In tal senso, i numeri comunicati da Trenitalia circa i passeggeri del Treno in partenza da Metaponto alle ore 09:39, ovvero 55, fanno pensare ad una risposta positiva dell’utenza», ha concluso Sileo.

News dal Network

Promo