Viabilità: Potenza, fra due giorni riapre la strada statale interrotta a Maratea

32 Visite

A partire da venerdì 31 maggio verrà ripristinata dall’Anas la circolazione lungo la strada statale 18 Tirrena Inferiore a Maratea, in provincia di Potenza, interdetta a causa della frana di Castrocucco avvenuta il 30 novembre 2022, evento per il quale il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di calamità. Si potrà transitare tra le ore 7.00 e le ore 23.00, fino al prossimo 30 settembre. Come già avvenuto nell’estate dello scorso l’anno, la riapertura prevede l’attivazione del senso unico alternato, regolato da impianto semaforico, per i mezzi con massa inferiore a 26 tonnellate, ed è possibile anche grazie al sistema di monitoraggio della parete rocciosa mediante sensori geotecnici con sistema di ‘early warning’ in tempo reale.

Anas (soggetto attuatore per l’implementazione del sistema di monitoraggio e per la sua manutenzione) ha eseguito attività di ripristino di tale sistema di sensori, attività di disgaggio di detriti e materiale instabile lungo la parete del versante di Castrocucco ed integrazione delle reti paramassi a monte della sede stradale. La strada resterà chiusa sia in orario notturno sia in caso di allerte meteo previste dalla Protezione Civile di livello arancione e rosso. La disposizione delle chiusure straordinarie della tratta stradale sarà in capo al sindaco di Maratea quale commissario per l’emergenza, sulla base del protocollo di emergenza siglato tra il commissario, l’Anas e la Regione Basilicata. Proprio oggi il sindaco Daniele Stoppelli, con i poteri commissariali, ha disposto il nulla osta alla riapertura della statale 18 nel tratto di Castrocucco dopo la comunicazione dell’Anas sul completamento dei lavori.

News dal Network

Promo