Siccità: Cia Agricoltori Basilicata, “a secco diga di Gannano, problemi per Metapontino”

33 Visite

La diga di Gannano che è al servizio irriguo di ampie aree agricole dell’arco jonico, in provincia di Matera, è ”a secco, con una quota di acqua invasata di appena 311mila metri cubi mettendo a rischio le produzioni di pregio, specie ortofrutticole, del Metapontino”. Lo ha segnalato il presidente della Cia-Agricoltori di Matera Giuseppe Stasi che insieme al collega della Cia di Potenza Giambattista Lorusso ha chiesto al presidente Bardi e alla Regione di ”attivarsi tempestivamente”.

La situazione delle dighe lucane registra nel complesso scorte inferiori rispetto all’anno scorso (-101 milioni di metri cubi); in quella di Gannano a Tursi -1.172.000 mc e per questo la Cia ha chiesto ”il trasferimento di idonei quantitativi di acqua alla diga di Gannano per affrontare l’emergenza. Per la Cia ”non è considerato sufficiente l’incontro che si è svolto in Regione” ieri e che ”ha rinviato ogni iniziativa all’esame di tutti i soggetti competenti a partire dalle richieste di dotazioni irrigue avanzate dal Consorzio di Bonifica, sfruttando anche le caratteristiche di interconnessione degli schemi idrici interregionali.

E tanto meno può essere considerata soddisfacente, tenuto conto della grave emergenza in atto, la possibilità di convocare il tavolo tecnico dell’accordo di programma sulle risorse idriche con la Regione Puglia e il Governo”.

News dal Network

Promo