Crlm, Cicala: Cinque anni di continuo confronto e coinvolgimento

35 Visite

«Un vivo ringraziamento a tutti i Presidenti delle Associazioni e delle Federazioni dei lucani nel mondo per l’impegno tenace e autentico profuso in questi cinque anni. Un percorso continuo e crescente di confronto e di coinvolgimento, concretizzatosi in tante significative iniziative per la promozione della cultura lucana fuori dai confini regionali. Manifestazioni organizzate tenendo sempre presente il valore delle origini ma con uno sguardo proteso al futuro».

Così il presidente del Consiglio regionale della Basilicata e della Commissione regionale dei Lucani nel mondo, Carmine Cicala, durante l’incontro online tenutosi durante la giornata dedicata ai Lucani nel mondo, che ricorre il 22 maggio. Ad essere collegati i 40 referenti delle Associazioni e Federazioni dei lucani in tutto il mondo, la dirigente dell’ufficio Politiche della Rappresentanza e della Partecipazione del Consiglio regionale della Basilicata, Maria Carmela Panetta, e il Direttore Generale dell’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata, Antonio Nicoletti.

Il dibattito, moderato dal giornalista Sergio Palomba, è diventato momento di riflessione sui futuri scenari e occasione di bilancio delle attività espletate dalla Crlm dall’inizio dell’XI legislatura sino ad oggi. Il presidente Cicala, ha ripercorso i momenti più salienti dei cinque anni, evidenziando gli sforzi compiuti soprattutto durante la fase dell’emergenza Covid. «Un periodo non facile, denso di preoccupazioni, che ci ha visti costretti ad una riunione telematica, privandoci di quel prezioso contatto fisico. Abbiamo lavorato con grande senso di responsabilità e senso di appartenenza.

La Commissione ha dimostrato, soprattutto in quel momento tanto difficile, grande resilienza e desiderio di programmare iniziative che potessero omaggiare il sentimento di identità che lega ogni lucano alla nostra terra. Significative e dense di emozioni le altre riunioni annuali della Crlm, quelle tenutesi in Val d’Agri e a Maratea. Momenti in cui si è attestato forte il concetto che i lucani nel mondo possono essere attori di promozione delle eccellenze del territorio di origine nei paesi in cui risiedono e dove spesso hanno messo in piedi salde relazioni, anche di tipo economico».

Nel ringraziare i padri fondatori delle tante Associazioni e Federazioni dei lucani in Italia e nel mondo che “tante energie hanno speso per far nascere questi sodalizi”, il presidente Cicala, ha rivolto loro l’invito a tener sempre presente che occorre investire nel protagonismo dei giovani. «Dei nostri giovani dobbiamo fidarci e a loro affidarci affinché siano convintamente ed orgogliosamente ambasciatori della lucanità in tutto il pianeta».

Tutti i presidenti delle Associazioni e Federazioni dei lucani nel mondo collegati hanno espresso parole di gratitudine al presidente Cicala per l’entusiasmo e l’impegno assicurati in ogni iniziativa. “Una presenza affettuosa e costante che ha contribuito nella riuscita delle tante iniziative realizzate”.

News dal Network

Promo