Convivium Galileanum, 200 elaborati per l’edizione lucana

88 Visite

Sono 200 i ragazzi che hanno partecipato alla 23/a edizione del “Convivium Galileanum”, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 18 maggio a Potenza, al termine di una tre giorni di incontri, convegni, visite guidate in Basilicata e performance artistiche.

Le note caratteristiche dell’edizione organizzata dal Liceo Scientifico Galileo Galilei di Potenza sono state spiegate dalla dirigente Lucia Girolamo ai giornalisti, stamani.

    “Sono quattro le sezioni, saggistica, digitale, artistica e junior, e per il secondo anno – ha spiegato – non c’è stata la prova in presenza ma gli elaborati sono stati inviati e giudicati da un’apposita commissione di valutazione”.

Saranno tre i vincitori e sono previste menzioni speciali per ciascuna sezione. Anche in questa edizione – è stato detto – si è confermata la grande partecipazione sia del territorio lucano, che di quello nazionale, per la quale è stata rinnovata l’intesa con il liceo Cassini di Sanremo (Imperia), per un totale di 18 istituti, e la novità è rappresentata dalla partecipazione di studenti della Lettonia (da Riga), della Turchia (da Lisesi) e della Romania (da Tagorviste).

Girolamo ha indicato le finalità di questa edizione: “Rinnovare la conoscenza e l’entusiasmo per un padre della scienza, affrontando il tema della Luna, che rappresenta un ponte tra la terra e il cielo, vista con il cannocchiale di Galileo. Vedere ciò che ci circonda in veste rinnovata – ha concluso – attraverso i saperi scientifici, umanistici, letterari, artistici e digitali ciò che spesso appare lontano, ma che invece si ammira da vicino”. (ansa)

News dal Network

Promo