Nuovo metropolita di Potenza, migliaia di persone coinvolte

38 Visite

Sono migliaia le persone coinvolte – in diversi ruoli e situazioni – nei tre appuntamenti (il 4, il 13 e il 18 maggio) che porteranno al cambio dell’arcivescovo metropolita di Potenza, Muro Lucano e Marsiconuovo, con l’arrivo nel capoluogo lucano di monsignor Davide Carbonaro, che subentrerà a monsignor Salvatore Ligorio il quale, da arcivescovo emerito, lascerà Potenza per Grottaglie (Taranto).

Il programma delle tre giornate è stato presentato stamani ai giornalisti dai due vicari episcopali, don Antonio Savone e don Massimiliano Scavone.

Padre Carbonaro, che ha 57 anni, sarà consacrato sabato 4 maggio, nella Basilica di San Giovanni in Laterano, a Roma: alla celebrazione parteciperanno numerosi vescovi, circa 80 sacerdoti e i seminaristi potentini, circa 700 laici lucani e almeno altrettanti romani.
La celebrazione sarà trasmessa in diretta da Telepace e Trm.

Il 13 maggio, festa della Madonna di Fatima, alle ore 19, monsignor Ligorio – che entrò a Potenza il 9 gennaio 2016 – saluterà l’arcidiocesi nella Basilica Cattedrale del capoluogo.

La mattina del 18 maggio, infine, monsignor Carbonaro salirà al Sacro Monte di Viggiano (Potenza) per mettere sotto la protezione della Madre di Dio il suo ministero; subito dopo – sempre in forma privata – visiterà l’hospice dell’ospedale “San Carlo”; alle ore 12, in Cattedrale, avverrà la presa di possesso canonico della diocesi, ricevendo anche l'”atto di ubbidienza”.

Monsignor Ligorio, arcivescovo emerito, lascerà Potenza per Grottaglie (Taranto) qualche giorno dopo, Nel pomeriggio del 18 maggio, alle ore 15 è prevista la visita al cercare di Potenza e l’incontro con i detenuti; alle ore 16, al parco Baden Powell, l’incontro con le autorità e, accompagnato dai giovani, l’arrivo a San Giovanni Bosco dove, alle ore 17, è prevista la celebrazione, con la partecipazione di 150 sacerdoti. Nella chiesa ci sarà posto per circa 300 fedeli, altri 500 assisteranno alla celebrazione nel cortile, davanti ad un maxischermo. Domenica 19 maggio, l’arcivescovo – che riceverà il pallio a Potenza dal Nunzio Apostolico in Italia in una data ancora da stabilire – celebrerà nelle concattedrali di Muro Lucano (Potenza) e Marsiconuovo (Potenza). Poi partirà per Roma, dove parteciperà all’assemblea generale della Conferenza Episcopale Italiana. (ansa)

News dal Network

Promo