La Uil Basilicata a Bardi: ‘Ascolti le parti sociali’

53 Visite

«Bisogna avere capacità di decisione, che non vuol dire imposizione o decisionismo, bensì capacità di ascolto, e soprattutto partecipazione da parte di tutti gli stakeholder, a cominciare dalle parti sociali».

A scriverlo in una nota è il segretario lucano della Uil, Vincenzo Tortorelli, secondo il quale, «tutto questo è fondamentale nell’avvio della nuova legislatura regionale e nel lavoro della nuova Giunta regionale che sarà nominata dal presidente Vito Bardi appena rieletto” alle elezioni del 21 e del 22 aprile. In particolare, il rappresentante sindacale ha fatto riferimento al rapporto Bes 2023 diffuso dall’Istat:

Crescono in Basilicata gli squilibri social, con il Il 66% dei lucani che vive in una condizione di benessere sociale basso e medio basso».

L’auspicio della Uil è “innanzitutto di una svolta nel rapporto con le parti sociali, in primo luogo i sindacati mettendoci nelle condizioni di valutare lo stato di attuazione delle misure del Pnrr e di ogni programma di spesa comunitaria.

«Quanto al governo – ha proseguito il segretario lucano – ci preoccupa che nel Def non si parla di welfare.
Gli scioperi e le manifestazioni a livello nazionale e articolate a livello regionale di questi mesi hanno messo in campo con la protesta proposte che attendono risposte dai governi nazionale e regionale. In particolare le persone vogliono risposte sullo stato sociale e sul sistema sanitario che non è in grado di dare loro un’assistenza dignitosa né di garantire la sanità territoriale
», ha concluso Tortorelli. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo