Con l’Apt la Basilicata torna alla Milanesiana:

48 Visite

La Milanesiana (ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi) torna a parlare della Basilicata attraverso la venticinquesima edizione del grande “laboratorio di eccellenza” di letteratura, cinema, musica, arte, scienza, filosofia.

Si intitola “Basilicata, una terra tra le nuvole. Viaggio tra i fumetti di ambientazione lucana” il rapporto tra la terra lucana e l’arte del comics, con una serie di tavole originali realizzate da alcuni fra i più importanti autori nel corso degli ultimi 30 anni. Tutto parte dagli anni Novanta del secolo scorso, quando la coscienza di una crescita possibile che potesse portare città come Matera all’attenzione di un pubblico non solo nazionale, ma addirittura internazionale, cominciò a farsi chiara.

Da editori e riviste di prima fascia, come Sergio Bonelli Editore (con Martin Mystère) e l’Intrepido (con “Viaggio a Matera” di Angelo Stano), dai primi anni Novanta in avanti, fino a diventare protagonista di produzioni autoriali e originali (Lavieri, Inventario, La Gazzetta del Mezzogiorno), i fumetti lucani hanno cominciato a generare l’idea di una regione ricca di storie interessanti, di personaggi notevoli e di atmosfere inedite. Fino ai giorni nostri con il progetto Basilicata Comics & Games di APT Basilicata, che ha prodotto una serie di storie con il più famoso investigatore del mondo, Topolino, in giro per la regione a risolvere i suoi casi, e sta realizzando la biografia di Ludovico Nicola di Giura, edita da uno dei maggiori editori di graphic novel italiano, Oblomov edizioni.

Inoltre, sempre nell’ambito de La Milanesiana, si svolgerà anche la presentazione del volume, voluto da Apt e Regione, “Basilicata. Curiosità d’arte attraversando i borghi lucani” curato dal critico d’arte Gabriele Scarcia. Si tratta di un viaggio alla scoperta di opere d’arte cosiddette “minori” ma che, invece, rappresentano storie altrettanto importanti delle tante piccole comunità troppo spesso tenute ai margini della cultura ufficiale.

La Milanesiana, lo ricordiamo, affronta un tema che caratterizza e attraversa l’intera edizione. Il tema del 2024 è: “La timidezza (e i suoi contrari)” che tornerà così ad affrontare il sodalizio che l’organizzaizone ha avviato alcuni anni fa. Nel 2024 l’Apt Basilicata entra nel programma culturale raccontando il territorio lucano in modo nuovo. Principalmente due saranno gli eventi a far parte della rassegna: una mostra e un libro.

News dal Network

Promo