Rete studenti medi, una Basilicata a misura di giovani

20 Visite

 “Rimanere per scelta” è lo slogan che ha accompagnato un fitto manifesto di proposte della “Rete degli studenti medi” per una Basilicata a misura di giovane, che è stato presentato stamani, a Potenza dai referenti Teresa D’Onofrio, Angela Bianco e Loris Curcio.

Il documento, che sarà discusso con le candidate e i candidati al consiglio regionale, è concentrato su quattro punti: diritto allo studio, servizi giovanili, socialità e mobilità, ambiente e lavoro. Sono trattati anche i temi dell’emigrazione, del calo demografico, della depressione culturale e sociale, dello stato fatiscente delle scuole, per finire ai collegamenti e al trasporto pubblico.

«Questo documento – ha spiegato D’Onofrio – rappresenta la voce di tutta una generazione obbligata ad abbandonare la Basilicata, senza avere la possibilità di scegliere di restare per una totale mancanza di prospettiva nella propria terra natale”. “Rispecchia anche le necessità – ha concluso – di quei pochi che rimangono e che si ritrovano a vivere quotidianamente enormi disagi tra carenze strutturali, il diritto all’istruzione e il diritto alla sanità non pienamente garantiti, le infrastrutture e i servizi pubblici insufficienti, l’assenza di opportunità lavorative». (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo