Monsignor Ligorio ai politici: “No all’improvvisazione”

41 Visite

 “Servono persone preparate nei settori di competenza. E dico no all’improvvisazione”: lo ha detto, rispondendo a una domanda dei giornalisti sulle prospettive elettorali della Basilicata (al voto per le Regionali il 21 e il 22 aprile), l’arcivescovo metropolita di Potenza, monsignor Salvatore Ligorio, stamani, incontrando i giornalisti.

    Il prossimo 18 maggio, a monsignor Ligorio succederà padre Davide Carbonaro, che sarà ordinato vescovo a Roma il 4 maggio.

    Per questa ragione, Ligorio ha voluto lasciare il suo ultimo messaggio prepasquale al territorio: «Auguro innovazione per la Basilicata e soprattutto che questo scenario politico lasci non una semplice speranza, ma pochi punti fermi e certi per dare solidarietà ai nostri cari giovani».

    Per il 21 e il 22 aprile, «non sarò certo io a dire chi votare – ha aggiunto – ma bisogna puntare su chi si mette a disposizione della comunità e ci vuole competenza.

Serve un’espressione alta di cultura – ha continuato – serve chi rappresenti democraticamente il pensiero di tutti e di fronte alla mancanza di rispetto, che ho riscontrato da una parte e dall’altra, ricordo che ‘chi è senza peccato, scagli la prima pietra». (ansa)

News dal Network

Promo