Ampliamento della Potenza-Melfi, presto primi completamenti

24 Visite

 Alla fine della prossima estate il primo completamento, entro l’anno il secondo ed entro l’estate del 2025 il terzo: è il calendario delle ultimazioni degli interventi di ampliamento della strada statale 658 Potenza-Melfi, diffuso dall’Anas stamani, al termine di una visita ai cantieri con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini.

    Entro l’estate sarà completata la corsia supplementare in direzione di Melfi nel comune di Pietragalla, il secondo tratto è nel comune di Avigliano (entro fine 2024) e il terzo (a Filiano), entro l’estate del 2025.

Finora l’Anas ha investito nei tre stralci dei lavori oltre 110 milioni di euro e ha sottolineato che “durante le attività lavorative lungo tutti i tratti stradali resta comunque garantito il transito a doppio senso di circolazione”.

Inoltre, nell’ambito del nuovo contratto di programma tra Ministero e Anas 2021-2025, sono state inserite in una stralcio “tre nuove tratte” nei territori di Potenza, Barile e Filiano: ora si trovano nella fase di progettazione definitiva e richiederanno “un investimento complessivo di 64 milioni di euro”.

    La Potenza-Melfi è impostante sia per il collegamento del Vulture-Melfese con il capoluogo regionale sia anche per il raccordo con la “Basentana” verso sud e l’autostrada Napoli-Canosa verso nord: la realizzazione di corsie aggiuntive per i veicoli lenti e l’allargamento della sede stradale permetterà l’aumento degli “standard di sicurezza e percorribilità dell’intera strada, agevolando il traffico dei veicoli pesanti senza penalizzare quelli dei veicoli leggeri”.

    Al sopralluogo, oltre al Ministro Salvini, hanno partecipato il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, il prefetto di Potenza, Michele Campanaro, l’assessore regionale alle infrastrutture, Dina Sileo, il presidente della Provincia di Potenza, Christian Giordano, alcuni sindaci e il responsabile Anas Basilicata, Carlo Pullano.

News dal Network

Promo