Basilicata: impianti di depurazione, 22 mln per tre progetti di Acquedotto Lucano

38 Visite

La giunta regionale della Basilicata ha approvato lo schema di accordo di programma tra Regione, Egrib (Ente di gestione delle risorse idriche) ed Acquedotto Lucano, con l’ammissione a finanziamento di tre interventi finanziati con fondi Fesr Fse+ 2021-2027, per un investimento totale di 22.857.143 euro. Gli interventi si rendono necessari per risolvere la situazione di non conformità di collettamento e depurazione degli abitati di Pisticci, Salandra (Matera); Senise, Francavilla in Sinni, Castronuovo Sant’Andrea, Chiaromonte e Fardella (Potenza). Soggetto beneficiario è Acquedotto Lucano spa.

La maggior parte delle somme, 15 milioni, servono all’ottimizzazione del sistema di collettamento e di depurazione a servizio di San Basilio, del sistema di depurazione a servizio dell’abitato e delle frazioni del Comune di Pisticci; due milioni circa per l’adeguamento della rete fognaria del centro abitato e la realizzazione di un nuovo depuratore a servizio di Salandra; infine 6,5 milioni per la delocalizzazione dell’impianto di depurazione consortile a difesa dell’invaso di Monte Cotugno in agro di Senise ed a servizio dei comuni di Senise, Francavilla in Sinni, Castronuovo S. Andrea, Chiaromonte e Fardella.

News dal Network

Promo