Lavoro: Potenza, a Melfi ancora scioperi in azienda di logistica dell’indotto Stellantis

[epvc_views]

Nella giornata di domani è indetto un nuovo sciopero dei lavoratori della Sgl, azienda con circa 170 unità che opera nel settore della logistica in indotto Stellantis a Melfi (Potenza). Manifesteranno davanti allo stabilimento Bcube2 (azienda con cui la Sgl ha rapporti di sub-appalto) mentre oggi i lavoratori hanno tenuto un presidio davanti alla Prefettura e una delegazione è stata ricevuta dal prefetto Michele Campanaro. ”Una nuova mobilitazione necessaria a causa della difficile realtà che stanno vivendo, soprattutto nelle ultime settimane – hanno spiegato le organizzazioni sindacali Uilm e Fismic – i lavoratori della Sgl. Oltre alle gravi incertezze sul futuro occupazionale, aggravate dalle problematiche legate al settore della logistica di Melfi, i lavoratori si trovano ora di fronte ad una nuova criticità: il mancato pagamento degli stipendi relativi al mese di febbraio”.

L’azienda, peraltro, è sotto la gestione di un curatore nominato dal Tribunale di Potenza. ”La situazione attuale è estremamente critica e la tensione è tangibile tra i lavoratori che si trovano ad affrontare non solo la preoccupazione per il proprio sostentamento quotidiano e familiare – hanno aggiunto le sigle sindacali – ma anche per il loro futuro occupazionale. Ci appelliamo a Confindustria Basilicata affinché, con urgenza, invii una convocazione, nelle prossime ore, per un tavolo di confronto con tutte le parti interessate, a partire da Bcube. Nel frattempo lo sciopero continuerà senza interruzioni, finché non si troveranno soluzioni concrete per i lavoratori della Sgl, sia per quanto riguarda lo stipendio sia per quanto riguarda la possibile proroga del contratto in subappalto con Bcube”.

News dal Network

Promo