Due aziende lucane finaliste del premio “Ercole Olivario”

39 Visite

Due aziende olivicole lucane, Pace di Potenza e Carbone di Tricarico (Matera), sono le finaliste, rispettivamente per la sezione Dop/Igp e per la sezione olio Evo, del concorso “Ercole Olivario”: l’annuncio è stato dato stamani, a Potenza, nella sede della Camera di Commercio dove è stata presentata la trentaduesima edizione del concorso nazionale, promosso da Unioncamere in collaborazione con la Camera di Commercio dell’Umbria.

L’azienda Marvulli di Matera è stata segnalata per il premio “La goccia d’Ercole”, nella sezione piccole produzioni.

Si tratta di un riconoscimento prestigioso – è stato detto – per la valorizzazione degli oli extravergini di oliva italiani certificati, provenienti da diversi ambiti territoriali.

    «E’ la prima volta – ha detto il segretario generale della Camera di Commercio, Patrick Suglia che il premio fa tappa nei territori con particolare vocazione alla produzione di oli di qualità. Per le nostre aziende è un viatico di eccezionale rilevanza”. “L’esame degli oli – ha spiegato il segretario generale della Camera di Commercio dell’Umbria, Federico Sisti – avviene direttamente nelle cisterne e non nelle bottiglie. La qualità degli oli lucani è molto buona e ci sono ancora margini di miglioramento». Sisti ha poi annunciato che sarà la lucana Stefania D’Alessandro a guidare la giuria del premio nei prossimi anni. La proclamazione dei vincitori avverrà a Perugia i prossimi 5 e 6 aprile. (ansa)

News dal Network

Promo