Rendiconto finanziario Regione Basilicata in seconda Commissione

46 Visite

“Rendiconto generale della Regione Basilicata per l’esercizio finanziario 2022. Adeguamento alla decisione n.72/PARI della Seconda sezione regionale di controllo della Corte dei conti della Regione Basilicata” come da Delibera di Giunta n.49 del 31 gennaio 2024: il primo argomento all’ordine del giorno della seduta odierna della seconda Commissione consiliare, “Bilancio e Programmazione”,

Come si evince dalla relazione illustrativa e Tecnico Finanziaria, il Rendiconto generale annuale della Regione è la legge con la quale vengono dimostrati i risultati della gestione ai sensi dell’articolo 63 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42).

Si provvede sostanzialmente a dare atto di tutte le operazioni di gestione effettuate nel corso dell’esercizio (impegni, accertamenti, disimpegni/cancellazione residui attivi e passivi), ad accantonare somme per crediti a rischio di esigibilità e per eventuali contenziosi; viene altresì verificata la sussistenza dei crediti e dei debiti, viene effettuata la parifica debitoria e creditoria con gli enti del gruppo regione ed, infine, si approva il risultato di amministrazione (avanzo o disavanzo). Il disegno di legge viene approvato in sostituzione del precedente disegno di legge concernente il rendiconto generale 2022, adottato dalla Giunta regionale con la deliberazione n. 369 del 2023 (Disegno di Legge concernente “Rendiconto per l’esercizio finanziario 2022 della Regione Basilicata”) e integrato con la deliberazione n- 616 del 2023 (Rendiconto Consolidato Giunta Consiglio per I ‘esercizio finanziario 2022 della Regione Basilicata — Integrazione alla Dgr 369 del 23/06/2023). Si è reso necessario modificare e, quindi, sostituire la citata deliberazione n. 369 del 2023 integrata dalla deliberazione n. 616 del 2023, per le ragioni di seguito sinteticamente esposte:

 – il disegno di legge ha dovuto tener conto della sentenza n- 73/2023/PARI della Corte dei conti – Sezione regionale di controllo per la Basilicata, concernente la parifica del rendiconto 2022. I rilievi contenuti nella citata sentenza riferiti al 2022 hanno originato delle modifiche sulle poste accantonate del risultato di amministrazione 2022 e degli impegni e accertamenti, con una rideterminazione delle risultanze del Rendiconto generale per l’esercizio finanziario 2022 della Regione Basilicata rispetto al documento approvato con la menzionata deliberazione n. 369/2023 e integrato dalla deliberazione n.616 del 2023.

Il disegno di legge include vari allegati, così come previsti negli schemi di bilancio e di rendiconto di cui al decreto legislativo 118 del 2011.

Contiene, inoltre, la relazione di gestione, completa degli ulteriori allegati previsti dalla citata legge  statale, che rappresenta un documento illustrativo della gestione dell’ente, nonché dei fatti di rilievo verificatisi dopo la chiusura dell’esercizio e di ogni eventuale informazione utile ad una migliore comprensione dei dati contabili.

Il disegno di legge è strutturato in 16 articoli.

Articolo 1 (Approvazione Rendiconto generale)

L’articolo 1 sancisce l’approvazione del rendiconto generale della Regione alla chiusura dell’esercizio finanziario 2022 con le risultanze indicate nei successivi articoli.

Articolo 2 (Stanziamenti di competenza e di cassa dell’esercizio finanziario 2022)

L’articolo 2 esplicita, per l’esercizio finanziario 2022, le previsioni iniziali di competenza e di cassa, le variazioni di competenza e di cassa e, infine, gli stanziamenti definitivi di competenza e di cassa relativi al medesimo esercizio finanziario-

Articolo 3 (Avanzo iniziale e fondo pluriennale vincolato d’entrata)

L’articolo 3 espone l’avanzo e il fondo pluriennale vincolato alla data del 1 0 gennaio 2022.

Articolo 4 (Fondo pluriennale vincolato di spesa)

L’articolo 4 espone il valore del fondo pluriennale vincolato alla data del 31 dicembre 2022.

Articolo 5 (Entrate di competenza dell’ esercizio finanziari02022)

L’articolo 5 elenca, in tre commi separati, rispettivamente, il totale degli accertamenti, delle riscossioni e dei residui attivi alla data del 31 dicembre 2022.

Articolo 6 (Spese di competenza dell’esercizio finanziario 2022)

L’articolo 6 elenca, in tre commi separati, rispettivamente, il totale degli impegni, dei pagamenti e dei residui passivi alla data del 31 dicembre 2022-

Articolo 7 (Residui attivi antecedenti all’esercizio finanziario 2022)

L’articolo 7 elenca i residui attivi iniziali provenienti dagli esercizi antecedenti all’esercizio 2022, le riscossioni sui residui attivi antecedenti all’esercizio 2022, le cancellazioni sui residui attivi antecedenti all’esercizio 2022 e il totale dei residui attivi provenienti dalle gestioni antecedenti all’esercizio 2022.

Articolo 8 (Residui passivi antecedenti all’esercizio finanziario 2022)

L’articolo 8 elenca i residui passivi iniziali provenienti dagli esercizi antecedenti all’esercizio 2022, i pagamenti sui residui passivi antecedenti all’esercizio 2022, le cancellazioni sui residui passivi antecedenti all’esercizio 2022, il totale dei residui passivi provenienti dalle gestioni antecedenti all’esercizio 2022.

Articolo 9 (Residui attivi alla chiusura dell’esercizio finanziario 2022)

L’articolo 9 espone la composizione dei residui attivi alla data del 31 dicembre 2022 rispetto alle entrate accertate in conto competenza e rispetto ai residui attivi.

Articolo 10 (Residui passivi alla chiusura dell’esercizio finanziario 2022)

L’articolo 10 espone la composizione dei residui passivi alla data del 31 dicembre 2022 rispetto alle spese impiegate in conto competenza e rispetto ai residui passivi.

Articolo 11 (Situazione di cassa alla chiusura dell’esercizio finanziario 2022)

L’articolo 11 evidenzia, dettagliatamente, la determinazione del fondo di cassa alla data del 31 dicembre 2022-

Articolo 12 (Risultato di amministrazione)

L’articolo 12 evidenzia, dettagliatamente, la determinazione del risultato di amministrazione alla data del 31 dicembre 2022.

Articolo 13 (Conto Economico)

L’articolo 13 approva il conto economico come da Allegato H al disegno di legge-

Articolo 14 (Conto del patrimonio)

L’articolo 14 approva il conto del patrimonio come da Allegato I al disegno di legge.

Articolo 15 (Allegati)

L’articolo 15 espone gli allegati acclusi al presente disegno di legge.

Articolo 16 (Dichiarazione di urgenza)

Il presente articolo contiene la dichiarazione di urgenza della legge, in virtù della quale 1a stessa contiene la previsione dell’entrata in vigore nel giorno successivo alla sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione. L’urgenza dell’entrata in vigore scaturisce dal fatto che il rendiconto generale 2022, scontando già i ritardi nella parifica e nell’approvazione dei precedenti rendiconti generali, non può subire ulteriori rinvii della relativa esecutività.

Il disegno di legge ha avuto il parere favorevole dalla seconda Commissione consiliare, a maggioranza.

La Commissione ha anche espresso parere favorevole, sempre a maggioranza, sul disegno di legge concernente il “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2024-2026 dell’Ente di gestione del Parco naturale di Gallipoli – Cognato”.

In precedenza, ampia discussione in merito alla Delibera di Consiglio regionale n.654 del 23 gennaio 2024: “Ordine del Giorno relativo alle compensazioni ambientali concernente il ddl ‘Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2024-2026’”.

News dal Network

Promo