In Basilicata sono bassi i livelli occupazionali femminili

53 Visite

«Bassi livelli occupazionali, un tasso di istruzione superiore alla media nazionale, poca rappresentanza negli organi di potere: sono questi alcuni dei concetti che emergono dalla lettura dei dati e degli indicatori Istat sul “Divario di genere», che sono stati presentati stamani, a Potenza, dal dirigente dell’Ufficio territoriale Area Sud Istat, Antonella Bianchino.

«Il divario di genere – ha spiegato – è un fenomeno complesso che abbraccia sia il lavoro sia l’aspetto retributivo, la cura della famiglia e l’accesso alla salute. Per certi profili la Basilicata ha numeri simili a quelli del Centro-Nord come per l’istruzione, ma nel campo del lavoro il tasso di occupazione femminile è basso, ed è abbastanza alta la mancata partecipazione al mercato del lavoro». (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo