Matera: maltratta madre e fratello, 20enne allontanato da casa

70 Visite

La Polizia di Stato di Matera ha notificato a un 20enne del posto le misure cautelari dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla madre e al fratello. Le ipotesi di reato a suo carico sono lesioni aggravate, maltrattamenti in famiglia e violenza privata ai danni del fratello minore, maltrattamenti nei confronti della madre. Dalle indagini svolte dalla Squadra Mobile di Matera, è emerso che il giovane avrebbe instaurato in casa un clima di paura, imponendo la propria volontà con prepotenza e soprusi. Avrebbe costretto la madre a stare in una mansarda priva di riscaldamento e bagno, nonostante fosse ammalata, ordinandole di non uscire sino a suo permesso. Approfittando della sua maggiore prestanza fisica, avrebbe obbligato il fratello a sbrigare le faccende domestiche; più volte lo avrebbe anche aggredito sia verbalmente sia fisicamente.

Situazione diventata insostenibile a metà gennaio, quando avrebbe aggredito brutalmente il fratello, afferrandolo per il collo e sbattendolo violentemente contro il muro della cucina. Per evitare il peggio, in quella occasione era intervenuta la madre ed il ragazzo aveva dovuto fare ricorso alle cure del Pronto Soccorso. È stato necessario l’intervento della Polizia per calmare il 20enne. Dopo gli accertamenti, il Tribunale gli ha imposto di mantenere una distanza di almeno 500 metri dal fratello e dalla madre e il divieto di comunicare con i medesimi, con qualsiasi mezzo. Gli è stato inoltre imposto l’obbligo quotidiano della firma in Questura.

News dal Network

Promo