Ex Ferrosud: firmato un addendum all’accordo del 2023

41 Visite

Un “addendum” all’accordo del 22 febbraio 2023 per lo stabilimento ex Ferrosud di Matera, ora di proprietà della Mermec – dove si produce materiale rotabile – è stato firmato oggi, nella città dei Sassi, negli uffici della Regione Basilicata.

Lo ha reso noto – in un comunicato diffuso dall’ufficio stampa della Giunta lucana – l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Casino.

    «Il nostro impegno a sostegno dei lavoratori prosegue – ha evidenziato Casino – in un clima di dialogo con tutte le parti sociali.

Nel confermare le pattuizioni dell’Accordo siglato lo scorso anno, che prevedeva l’assunzione di 64 lavoratori da parte del Consorzio Stabile Mer Mec Ferrosud S.r.l., abbiamo inteso integrarlo con alcune disposizioni a maggiore tutela dei lavoratori collocati in Nuova assicurazione sociale per l’impiego (Naspi). Gli stessi continueranno a frequentare i percorsi formativi finalizzati alla ricollocazione lavorativa da parte del Consorzio e/o dalle società ad esso consorziate. A tal fine – ha proseguito – il Consorzio ha ribadito e confermato la propria disponibilità a differire il termine ipotizzato per l’assunzione dei lavoratori stessi, come peraltro già previsto dal punto 7 dell’Accordo del 22 febbraio 2023, entro e non oltre il mese di luglio 2024, sempre subordinatamente al positivo esito del suddetto percorso formativo e ciò indipendentemente dall’intervenuta cessazione dei rapporti di lavoro e dell’avvenuto collocamento in Naspi. Se dovesse manifestarsi la necessità in base alle esigenze tecnico, produttive ed organizzative in coerenza con le competenze e professionalità in essere, si potrà procedere ad un inserimento anticipato», ha concluso l’assessore. (ansa)

News dal Network

Promo