Coldiretti in assemblea a Potenza, ecco le nostre rivendicazioni

39 Visite

Le rivendicazioni degli agricoltori di Coldiretti, da presentare al governo italiano e a quello europeo, sono state illustrate stamani, a Potenza, nel corso dell’assemblea provinciale dell’organizzazione degli imprenditori agricoli dal presidente regionale, Antonio Pessolani e dalla direttrice provinciale, Maria Cerabona.

Tra i punti maggiormente discussi il divieto di vendita sotto i costi di produzione, la moratoria sul credito delle aziende agricole, lo stop alla fauna selvatica, il miglioramento della Pac, lo stanziamento di fondi immediati per le emergenze agricole.

«Sono decenni che affrontiamo questi temi – ha detto Pessolani – e il nostro intento è quello di informare i soci.

Il 26 saremo a Bruxelles per protestare su alcuni punti nodali come le pratiche concorrenziali sleali, il cibo sintetico, gli scambi internazionali soprattutto per quanto riguarda i cereali e altre materie prime. La protesta degli agricoltori? Massima solidarietà alle criticità del mondo agricolo reale, tra i quali ci sono anche nostro soci. La mobilitazione – ha concluso – non l’abbiamo condivisa perché a livello istituzionale ci sono gerarchie e associazioni riconosciute e quella è la sede opportuna dove discuterne, ed inoltre alcune delle loro rivendicazioni sono state già risolte». (ansa)

News dal Network

Promo