Agricoltura, a Matera l’avvio del progetto europeo Smafine

65 Visite

Giovedì 22 febbraio alla Cte Matera, in via San Rocco n. 1 a Matera si terrà il primo incontro dei partner del progetto  Smafine  – SMart Agricolture & Food INnovation Ecosystem.

Smafine è realizzato da un consorzio di partner europei, per l’Italia: il Comune di Matera attraverso la Cte Matera e EY, per la Germania: RootCamp (Polo di innovazione per startup di tecnologia agroalimentare e bioeconomia) e DEEP Ecosystems (organizzazione che costruisce e potenzia ecosistemi di startup); per la Svezia: Sweden FoodTech (organizzazione leader nell’ecosistema nordico della tecnologia alimentare, attuata attraverso programmi di innovazione  e  opportunità di sviluppo aziendale) e per la Danimarca: Tech BBQ (comunità che promuove la crescita di startup e di scaleup, le start up che hanno superato la fase iniziale di avvio).

Finanziato con un milione di euro nell’ambito di Horizon European Innovation Ecosystems (EIE), il Programma di finanziamento dell’UE per migliorare l’ecosistema complessivo per l’innovazione in Europa,  SMAFINE  è dedicato alle imprese dell’agroalimentare del Sud Iatalia ed ha come obiettivo di testare soluzioni che supportino la creazione di un forte ecosistema dell’innovazione nelle regioni del Mezzogiorno, a partire dalla CTE Matera (Casa della Tecnologia) fino agli attori internazionali dell’ecosistema dell’innovazione.

 Le azioni che saranno messe in campo dal consorzio SMAFINE  porteranno a una maggiore capacità delle startup dell’agroalimentare delle regioni del Sud Italia a entrare in relazione con investitori e innovatori europei.

News dal Network

Promo