La balena Giuliana torna a “vivere”

73 Visite

La balena Giuliana è la protagonista della mostra permanente esposta al museo archeologico nazionale Domenico Ridola di Matera.

I suoi resti sono stati ritrovati nel 2006 sulle sponde del Lago di San Giuliano, a 8 km dalla Città dei sassi. La balena, con una lunghezza presunta di 26 metri, rappresenta il più grande esemplare che abbia mai solcato le acque del Mediterraneo.

Oggi Giuliana non è più soltanto ossa da ammirare e storia da ricostruire: grazie ad un articolato progetto di transmedialità la balena del pleistocene torna a vivere, a comunicare e a muoversi nelle acque come nello spazio. La mostra, fortemente voluta dalla Direttrice del museo Anna Maria Mauro che ne è anche la curatrice insieme all’archeologa Laura Esposito, ospita una videoinstallazione immersiva ideata dal visual artist Silvio Giordano. Attraverso l’animazione 2d e 3d e la motion graphic, l’artista è riuscito a realizzare un viaggio dal forte impatto visivo. Il progetto include anche un fumetto e un’app game.

News dal Network

Promo