Matera: evasione fiscale, sequestro beni immobili di 2 milioni ad azienda agricola

69 Visite

Beni immobili per un valore di oltre due milioni di euro sono stati sequestrati dai finanzieri della compagnia di Policoro, in provincia di Matera, in un’indagine per evasione fiscale riguardante un’azienda agricola, per un periodo di diversi anni. Le fiamme gialle hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip del Tribunale di Matera. La vicenda è iniziata con una verifica fiscale e ha portato a un’indagine che si sta già sviluppando nelle aule giudiziarie perché pende una richiesta di rinvio di giudizio della Procura di Matera nei confronti del titolare dell’azienda agricola.

Secondo la contestazione, l’azienda ha dichiarato nell’oggetto sociale l’attività di coltivazione di ortaggi in piena aria e quindi ha usufruito del trattamento fiscale agevolato tipico del reddito agrario. Invece avrebbe esercitato l’attività di impresa relativa alla vendita all’ingrosso di ortofrutta, categoria economica di natura commerciale. Sul presupposto che l’attività agricola non è prevalente, i finanzieri hanno ricostruito il volume d’affari di 30 milioni di euro e accertato un’evasione di imposte di oltre 2 milioni di euro. Il sequestro preventivo è finalizzato alla confisca per equivalente, per il valore dell’imposta evasa. I reati contestati sono di natura fiscale, dichiarazione fiscale infedele e mancato versamento delle ritenute d’acconto.

News dal Network

Promo