Onyx Jazz Club incontra con gli enti locali per l’offerta degli eventi culturali in Basilicata

51 Visite

È prevista domenica 11 febbraio 2024 alle 10:00 nel Teatro Obadiah di Oppido Lucano l’incontro sulla programmazione culturale della Rete Culturale Gezziamoci promossa da APS Culturale Onyx Jazz Club ETS per riflettere, insieme agli amministratori, sulle azioni di co-creazione e destagionalizzazione degli eventi culturali in Basilicata. All’incontro sono stati invitati anche l’Assessora Regionale Gerardina Sileo, il Presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese e il Presidente del CNA Basilicata, Leonardo Montemurro.

Sottoscritto il 24 febbraio del 2023, il Protocollo di intesa per la realizzazione della Rete Culturale Gezziamoci ha tracciato un nuovo percorso in cui i comuni e gli enti aderenti si pongono l’obiettivo di promuovere insieme i diversi territori della Basilicata. La Rete Culturale Gezziamoci è una Rete tra soggetti pubblici e privati che intendono promuovere lo sviluppo delle realtà locali attraverso la cultura e la valorizzazione delle risorse tangibili e intangibili del territorio.

«Le Amministrazioni aderenti al protocollo entrano a far parte di un circuito virtuoso di collaborazione per la messa in campo di proposte che, grazie all’alta qualità della proposta artistica, sono di richiamo non solo su scala regionale ma a livello nazionale e internazionale» spiega Luigi Esposito, Presidente dell’Associazione Onyx Jazz Club, promotrice dell’iniziativa «allo stesso tempo vengono coinvolte le comunità da vicino, sui territori di riferimento, attraverso la partecipazione attiva dei cittadini. Ma soprattutto, la Rete Culturale Gezziamoci resta aperta a tutti i soggetti pubblici e privati che vogliono contribuire ad una proposta culturale di qualità e che vogliono impegnarsi in una programmazione coerente e pianificata che punti ad una equilibrata destagionalizzazione delle attività turistiche e culturali attraverso la musica e la cultura».

Dopo l’adesione di 9 comuni nel 2022, il 2023 ha visto aderire al Protocollo ben 19 amministrazioni lucane, la Provincia di Matera e il CNA Basilicata per una progettualità condivisa che diviene sempre più ricca e di qualità. Accettura, Acerenza, Aliano, Avigliano, Chiaromonte, Genzano di Lucania, Grottole, Irsina, Latronico, Maratea, Matera, Miglionico, Montescaglioso, Oppido Lucano, Policoro, Rionero in Vulture, San Severino Lucano, Sasso di Castalda sono i comuni che hanno ospitato le iniziative nell’ambito del festival Gezziamoci con concerti, laboratori, degustazioni, trekking urbano, letture condivise, residenze artistiche, attività formative e altre azioni destinate alla crescita culturale delle comunità lucane e alla valorizzazione del territorio.  L’obiettivo per il nuovo anno è quello di ragionare, insieme agli amministratori, su come lavorare per mettere in atto azioni di co-creazione destagionalizzando l’offerta degli eventi culturali in Basilicata.

Inoltre, ai Comuni che partecipano alla Rete Culturale è attribuito un attestato di riconoscimento, l’I.J.T. (Indicazione Jazzistica Tipica): un bollino di qualità per la cultura, proposto dall’associazione Onyx Jazz Club per premiare l’impegno dei singoli comuni nella diffusione della musica sul proprio territorio e nella valorizzazione dei talenti artistici, con particolare attenzione ai giovani. Infine, in linea con gli obiettivi di Jazz Takes the Green sostenuti dall’Onyx Jazz Club, i Comuni si impegnano ad adottare i criteri di sostenibilità degli eventi e a sensibilizzare i cittadini residenti sui temi ambientali.

All’incontro di domenica 11 a Oppido sono invitati anche Enti interessati ad entrare a far parte della Rete Culturale del Gezziamoci.

News dal Network

Promo