Bando giovani agricoltori, Galella: “appuntamento importante”

77 Visite

Il bando “SRE01 Insediamento giovani agricoltori”, a valere sul Complemento per lo sviluppo rurale (CSR) della Regione Basilicata per il periodo 2023-2027, è di prossima scadenza. Il termine ultimo per accedere alla prima fase, la presentazione dell’istanza di candidatura attraverso il Sistema Informativo Agricolo della Regione Basilicata (SIARB), è il 16 febbraio prossimo, entro le ore 16.

L’assessore alle Politiche agricole, Alimentari e Forestali della Regione Basilicata, Alessandro Galella si rivolge ai potenziali beneficiari e agli stakeholder interessati sottolineando che «si tratta di un appuntamento molto importante». «Il bando ‘Primo insediamento’ – aggiunge – da sempre è stato considerato strategico. Un bando che concede un sostegno fino a 70 mila euro per i giovani che non hanno ancora compiuto 41 anni e che decidono di avviare una iniziativa produttiva in agricoltura, di restare in Basilicata per fare impresa che punti sempre più all’innovazione tecnologica, alla tutela ambientale e all’inclusione sociale».

Per garantire la massima diffusione sul territorio del bando SRE01 del nuovo ciclo di programmazione comunitaria 2023-2027, per incontrare direttamente i giovani, i professionisti, i tecnici e il mondo dell’associazionismo, si sono tenuti quattro eventi nei comuni di Grottole, Balvano, Nova Siri e Sarconi, nel corso dei quali i tecnici dell’Autorità di Gestione hanno presentato il bando e illustrato le modalità di partecipazione, dando risposte e fornendo chiarimenti alle osservazioni poste da tecnici e giovani interessati alla candidatura.

Una quinta tappa è stata organizzata in forma di evento conclusivo nel quale sono state presentate le buone pratiche, le iniziative dei giovani che, grazie proprio al bando “Primo insediamento”, hanno dato vita a proprie aziende agricole.

«Il Green Youth Village di Lavello
– conclude Galella – è stato un grande evento per presentare testimonianze di giovani che, come tanti altri che vivono in Basilicata, hanno dimostrato di poter trovare nell’agricoltura, anche quella delle aree interne, una opportunità di lavoro e di vita. Particolarmente emozionante la sessione pomeridiana direttamente animata dai protagonisti: nove storie di successo con approccio costruttivo, tenace e concretamente ottimistico».

Sempre più social e sempre più smart la partecipazione dei potenziali beneficiari alle iniziative messe in campo, 524 le registrazioni in presenza (circa un terzo sono stati i giovani in età scolastica), oltre 100 mila le visualizzazioni del pacchetto di comunicazione integrata (siti web istituzionali e social media) nel mese di gennaio 2024, con oltre 90 post dedicati alla sola promozione del bando SRE01 e 7 contenuti pubblicati sul portale istituzionale www.basilicatacsr.it.

News dal Network

Promo