Basilicata: agroalimentare lucano, varato il calendario fieristico

47 Visite

La Regione Basilicata ha varato il calendario fieristico annuale per l’agricoltura e l’agroalimentare. Sono previste le partecipazioni alla Bit di Milano (dal 4 al 6 febbraio), al Fruitlogistica di Berlino (dal 7 al 9 febbraio) e, a seguire, al Vinitaly e al Sol Agrifood di Verona, al Cibus di Parma, in altre rassegne specializzate e, per concludere, al salone del gusto Terra Madre di Torino a settembre. Per le adesioni delle imprese interessate, è disponibile il sito tematico ‘www.basilicatatipica.it’ su cui è possibile registrarsi. ”Sosteniamo la presenza delle aziende agricole e agroalimentari lucane alle fiere nazionali e internazionali – ha dichiarato l’assessore alle politiche agricole Alessandro Galella – con l’intento di accrescere sempre di più la visibilità e la consapevolezza dell’esistenza di un brand Basilicata legato ai valori dell’autenticità e della genuinità, con i suoi punti di forza nel settore ortofrutticolo e vitivinicolo e nelle proposte di nicchia e in quelle artigianali di qualità.

Quest’anno apriamo il calendario fieristico con la nostra presenza alla Bit di Milano, Borsa internazionale del turismo, insieme all’Apt Basilicata, nella convinzione che il turismo enogastronomico sia un driver per lo sviluppo del territorio, generatore di valore economico e traino verso le destinazioni, oltre che determinante per il turismo e il settore agroalimentare nonché delle aree rurali più interne”. Gli appuntamenti in calendario includono anche gli eventi di promozione ospitati in Basilicata. Da segnalare anche la tappa ai campionati della cucina italiana di Rimini, dal 18 al 20 febbraio, insieme alla Federazione italiana cuochi, con attività di valorizzazione delle ricette lucane, in particolare della fragola della Basilicata.

News dal Network

Promo