CHE SCHIFO!

35 Visite

Tutti credo sappiano che Giorgia Meloni è cresciuta in una famiglia senza il padre che ripudiò a 11 anni.

È stato detto, in tempi non sospetti, ed è stato ripetuto in tutte le salse, talvolta come argomento specifico, talvolta ” per incidens” per spiegare la necessità che la ragazza ha avuto di fare lavoretti come la baby Sitter a casa di Fiorello o la venditrice di dischi a Porta Portese (cosa che poi ha contribuito a procacciarle l’appellativo di “carciofara”  da parte dei sostenitori di una Elly Schlein, paladina del popolo allevata in un collegio svizzero).

Tutto ciò nonostante, Sigfrido Ranucci che conduce Report ha inteso fare una trasmissione sul padre, peraltro nel frattempo morto, della Meloni con l’ obiettivo evidente di screditarla ai più.

Meloni insomma, cresciuta senza padre per averlo disconosciuto, paga adesso proprio per le colpe di un simile padre.

Definirla cattiveria è poco, la cattiveria ha una sua nobiltà intrinseca.

Quel tipo, Sigfrido Ranucci, è invece un soggetto tanto più inqualificabile quanto più vuole accreditarsi come paladino di verità e giustizia.

PINUCCIO TARANTINI

News dal Network

Promo