Otto nuovi treni in Basilicata, risparmio del 30% di energia

49 Visite

Regione Basilicata e Trenitalia hanno firmato stamani, a Potenza, il nuovo contratto di servizio di durata decennale per il rinnovo della flotta dei treni a disposizione per il trasporto regionale.

I contenuti dell’accordo sono stati illustrati dal governatore lucano, Vito Bardi, e dall’ad di Trenitalia, Luigi Corradi.

    “Nel sistema di trasporto locale saranno inseriti, entro il 2026, otto nuovi convogli che consentiranno di abbassare l’età media dei treni da 19 a undici anni, oltre a generare sostenibilità e un risparmio del 30 per cento di energia”, ha detto Corradi.

Con il nuovo contratto di servizio, è previsto anche un aumento del chilometraggio su binario che passeranno dagli attuali 1,83 milioni a 2,42 milioni nel 2026.

    “L’investimento è notevole – ha aggiunto Bardi – da parte della Regione che mette sul tavolo 41,7 milioni, mentre Trenitalia investirà 9,5 milioni, per un totale di oltre 51 milioni”. L’accordo andrà di pari passo – è stato detto – con i miglioramenti a livello infrastrutturale che consentiranno, fra il 2024 e il 2026, il potenziamento dei collegamenti da Potenza a Napoli, quelli per Rocca Imperiale (Cosenza), oltre all’attivazione dei nuovi collegamenti Potenza-Matera e Ferrandina-Matera.

    “Ulteriori 46,6 milioni – ha concluso Corradi – saranno impiegati da Trenitalia per migliorare le attività industriali con investimenti sulla manutenzione dei treni, per lo sviluppo di nuove tecnologie e per il restyling della flotta già esistente”. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche l’assessore regionale alle infrastrutture, Dina Sileo, e alcuni dirigenti di Trenitalia.

News dal Network

Promo