Piano Faunistico Venatorio, audizione in III Commissione

34 Visite

La terza Commissione consiliare permanente (Attività Produttive, Territorio, Ambiente), presieduta dal consigliere Roberto Cifarelli (Pd), si è riunita questa mattina presso l’Aula del Parlamentino del Consiglio regionale, in via Verrastro. Dopo l’approvazione all’unanimità dei verbali delle sedute precedenti, la discussione ha riguardato l’adozione del “Piano Faunistico Venatorio regionale 2024-2028” (art. 4 della Legge regionale n. 2 del 9 gennaio 1995 e ss.mm.ii.), redatto dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), in collaborazione con l’Ufficio regionale Politiche ittiche e venatorie, Gestione fauna selvatica, Agroambiente. I lavori hanno visto il susseguirsi delle audizioni – in delega all’assessore regionale alle Politiche agricole, alimentari e forestali, Alessandro Galella – del direttore generale del Dipartimento regionale Politiche agricole, alimentari e forestali, Emilia Piemontese e della responsabile dell’ufficio Politiche ittiche e venatorie, Gestione fauna selvatica, Agroambiente, Agnese Lanzieri. L’esame alla Commissione ha consentito di illustrare il Piano nel dettaglio, indicando le linee guida della Regione per quanto attiene la gestione faunistico-venatoria; in sintesi una pianificazione nuova e che non rappresenta un’integrazione della precedente, come ha sottolineato il direttore generale Piemontese.

Il presidente Cifarelli, e i consiglieri regionali intervenuti nell’ambito della seduta della terza Commissione, hanno evidenziato, in merito alla discussione, l’opportunità di una maggiore condivisione, riservandosi di esprimere il parere nella prossima seduta consiliare. “Torneremo sull’argomento. L’obiettivo – ha affermato il presidente Cifarelli – è quello di recepire eventuali osservazioni da parte dei consiglieri, da trasmettere poi agli uffici competenti, per arrivare all’approvazione definitiva del Piano Faunistico Venatorio”.

L’organismo consiliare ha proceduto all’esame dell’atto n. 373/2023, avente ad oggetto: “Art. 36 della L.R. n. 20/2008 – Approvazione Piano di riparto fondo regionale trasporto pubblico locale – impianti fissi meccanizzati – annualità 2023”, una pianificazione che stabilisce un ammontare di risorse pari a 700.000 euro, con l’assegnazione dei fondi al Comune di Potenza (685.900 euro), Matera (1.300 euro), Marsico Nuovo (9.200 euro), Viggiano (3.600 euro). L’atto amministrativo è stato licenziato a maggioranza: hanno votato sì i consiglieri Aliandro, Baldassarre, Coviello, Giorgetti; mentre si sono astenuti i consiglieri Cifarelli e Zullino.

All’attenzione della terza Commissione consiliare anche il Disegno di legge 166/2024 “Modificazioni alla Legge regionale 2 febbraio 2004, n. 1 (Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione annuale e pluriennale della Regione Basilicata – Legge finanziaria 2004)” e la Proposta di legge n. 193/2023 recante “Modifiche alla Legge regionale 07 agosto 2009, n. 25 (Misure urgenti e straordinarie volte al rilancio dell’economia e alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e ss.mm.ii)”, di iniziativa del consigliere Roberto Cifarelli. I lavori in Commissione hanno portato ad accorpare i testi rispettivamente del Disegno e della Proposta di legge e a modificare il titolo del Ddl in “Interventi in vari ambiti normativi”. L’esame si è concluso con la votazione unanime da parte dei consiglieri presenti.

Hanno partecipato alla seduta consiliare, oltre al presidente Cifarelli, i consiglieri regionali Aliandro (FI), Baldassarre (Idea), Coviello (FdI), Giorgetti (Gruppo Misto), Zullino (Basilicata Oltre).

News dal Network

Promo