Stellantis, sindacati chiedono incontro sulla crisi a Melfi

42 Visite

Fim, Fiom, Uilm e Fismic hanno chiesto alla Regione Basilicata e a Confindustria “di convocare con urgenza il tavolo ‘Automotive Stellantis’, per dare seguito agli impegni assunti il 27 settembre 2023, affinché si mettano in campo azioni oggi necessarie per garantire prospettive industriali e occupazionali in tutta l’area industriale di Melfi (Potenza), per i lavoratori dell’indotto, della logistica e dello stabilimento Stellantis”.

    Secondo i sindacati, “la riorganizzazione in atto nello stabilimento Stellantis e più complessivamente all’interno dell’area industriale di San Nicola di Melfi sta determinando la possibile riduzione dei livelli occupazionali, a partire dal comparto della logistica”.

    Ad esempio, “nell’appalto Fdm/Las, circa 100 lavoratori rischiano di perdere l’occupazione proprio a causa della transizione in atto”: i sindacati hanno sottolineato che è “urgente porre in essere ogni azione utile affinché la transizione non colpisca i lavoratori”. (ansa)

News dal Network

Promo