Basilicata 2024: “Concertazione? Purché non sia formale”

59 Visite

«Serve una vera concertazione, non consultazioni formali con decisioni già prese»: lo hanno detto, in una nota congiunta, i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil – Fernando Mega, Vincenzo Cavallo e Vincenzo Tortorelli – rispondendo alla proposta di Angelo Chiorazzo, candidato da “Basilicata casa comune” alla presidenza della Regione Basilicata nella prossime elezioni.

 «Siamo disponibili a confrontarci con le forze politiche e con i candidati alle prossime elezioni regionali – hanno aggiunto – e siamo pronti ad aprire le porte delle nostre sedi sindacali per discutere concretamente delle grandi questioni che riguardano il lavoro, lo sviluppo e la coesione sociale».

    Riguardo al passato, i segretari di Cgil, Cisl e Uil hanno sottolineato «la mancanza in Basilicata di un corretto metodo di confronto, sia istituzionale che politico con le forze sociali della regione, in forma non episodica e soprattutto di autentica natura concertativa.

Troppo spesso siamo stati chiamati a consultazioni formali con decisioni politico-amministrative già prese.

Un deficit di democrazia e di concertazione sociale – hanno concluso Mega, Cavallo e Tortorelli – che ha riguardato governi di differente colore e che ha avuto un peso fortemente negativo nelle dinamiche occupazionali, economiche e sociali che si sono registrate nelle ultime legislature». (ansa)

News dal Network

Promo