Basilicata: Bardi, “impegni mantenuti, siamo regione con minore inflazione”

59 Visite

«È buona tradizione rivolgere a tutti voi il mio augurio per un buon fine anno e soprattutto per un buon 2024 all’insegna della serenità e di un futuro migliore. Questo augurio implica un rinnovato impegno da parte mia e del centro-destra affinché le condizioni di vita economiche e sociali migliorino anno dopo anno, operando per rimuovere, il prima possibile, gli ostacoli che ne frenano lo sviluppo»’. Così il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, in un messaggio rivolto ai lucani in cui traccia un bilancio delle attività svolte.

Il presidente lucano rivendica i risultati di essere riusciti a ”limitare i danni derivanti dal Covid meglio che in altre regioni e a dare nuovi stimoli per la ripresa dell’economia e della società”, sottolineando inoltre che ”è in crescita il reddito medio dei nostri cittadini, il che smentisce la descrizione negativa che cercano di fare le vecchie classi dirigenti già bocciate con il voto del 2019”.

Circa il ”cambiamento”, Bardi sottolinea altri obiettivi raggiunti. ”Avevamo promesso che avremmo fatto il bonus gas e lo abbiamo fatto – ha aggiunto – avevamo detto che questo beneficio sarebbe durato 9 anni e così è. Avevamo promesso di abbattere il costo dell’acqua per numerose famiglie, circa 70mila, e dal 1° gennaio del 2024 questo impegno è realtà. Ci eravamo impegnati per dare più risorse alle imprese per sostenerle, facilitarne la crescita, sostenere l’occupazione e lo stiamo facendo. Tutto questo con un risultato ulteriore: quello di aver registrato la minore inflazione tra le regioni italiane difendendo così il potere d’acquisto delle famiglie lucane”.

Per Bardi, è ”importante ogni euro che rimane in più nelle tasche dei nostri concittadini. Noi – ha detto ancora – sappiamo che la Basilicata non si salva con la sola politica, ma con lo spirito di sacrificio del nostro popolo, con la capacità di ciascuno di fare il proprio dovere, di svolgere con onestà e impegno il proprio lavoro. A noi spetta creare le condizioni di contesto che facilitino il lavoro di chi vuol fare, di chi crea occupazione e aiutare al contempo i più deboli, chi non ha lavoro o rischia di perdere il lavoro”.

News dal Network

Promo