Presentato il programma della due giorni di Capodanno a Matera

59 Visite

È stato presentato giovedì mattina, nella sala “Mandela” del municipio di Matera, “Ben-nato 2024”, programma di eventi patrocinato e finanziato dall’Amministrazione comunale con cui la città accoglierà il nuovo anno, nelle serate del 31 dicembre e del 1 gennaio al parco del castello Tramontano. Eventi organizzati dalla società “Quadrum”, vincitrice del bando promosso dall’Amministrazione comunale.



Alla conferenza stampa hanno partecipato il sindaco, Domenico Bennardi, l’assessore alla Cultura e Turismo, Tiziana D’Oppido; il presidente del consiglio comunale, Francesco Salvatore, e l’imprenditore Franco Braia, in rappresentanza di Quadrum.  Guest-star della notte di San Silvestro, sarà Edoardo Bennato. Il grande cantautore napoletano, una vera e propria icona del rock’n’roll e del blues made in Italy, che in 50 anni di carriera ha regalato brani memorabili al grande pubblico, intervenendo con un video messaggio si è detto «estremamente contento di tornare a Matera per un evento così importante», che si preannuncia altrettanto ricco di energia.



Non ci sarà solo il famoso cantautore italiano, la serata del 31 vedrà sul palco anche i bravissimi “Tarantolati” di Tricarico, il gruppo fondato nel 1975 da Antonio Infantino, cuore della tradizione musicale popolare lucana che si è esibito al Rock Against Racism a Bruxelles del 1978, il Womex tenutosi a Copenaghen e in alcune tappe del Jova Beach Party. Alcuni brani dei Tarantolati fanno parte della colonna sonora del film “Le rose del deserto” di Mario Monicelli, e un inno per Matera Capitale europea della cultura 2019 è stato composto su testo del poeta materano Roberto Linzalone e presentato all’Expo di Milano nel 2015. In conferenza stampa erano presenti, inoltre, Giuseppe “Peppone” Calabrese, conduttore di Linea Verde su Rai 1, che presenterà la serata del 31 insieme a Carolina Rey, versatile conduttrice Rai e attrice (intervenuta con un video-saluto); il giornalista e conduttore Sergio Palomba e la conduttrice e attrice Annabella Giordano, tra i volti storici del gruppo comico “Mudù”, che invece presenteranno la serata del 1. Oltre a loro, c’erano anche i musicisti Enzo Granella e Pierluigi Delle Noci in rappresentanza dei “Tarantolati di Tricarico”, che si esibiranno il 31; Claudio Mola della Ragnatela Folk Band, una vera e propria orchestra di musica popolare con annesse danzatrici, e i giovanissimi studenti del Conservatorio “Duni”, Francesco Stifano e Luciano Dattoli, che insieme ai “Renanera”, gruppo di musica etnica sperimentale intervenuti anch’essi con un videomessaggio, si esibiranno tutti live al parco del Castello la sera del 1 gennaio.



Gli eventi del 31 dicembre saranno raccontati anche da collegamenti in diretta con Telenorba e Teledue e con Radio Radiosa, che in loco avrà anche uno studio mobile per la serata successiva e che, con la sua animazione, chiuderà la programmazione di entrambi i giorni insieme al suo storico dj Skrezio, come ha spiegato in conferenza stampa il suo direttore artistico Marco Quintano.



Questi eventi non solo celebrano l’arrivo del nuovo anno, con un carico di allegria e leggerezza, che ha permeato anche la conferenza stampa di oggi, ma sono anche un tributo alla ricca tradizione culturale di Matera, e più in generale della Basilicata. Braia ha sottolineato questo aspetto, considerandolo fortemente caratterizzante del progetto presentato al Comune, incontrando l’apprezzamento degli amministratori. Il sindaco Bennardi, l’assessore D’Oppido e il presidente Salvatore, hanno anche dichiarato che “Ben-nato 2024” soddisferà anche la scelta di Matera da parte dei numerosissimi turisti alla ricerca di esperienze culturali autentiche e di qualità.



«Abbiamo scelto questa proposta di Capodanno, tra le sette arrivate -hanno rimarcato Bennardi, D’Oppido e Salvatore- anche perché rispetto ad altre rispondeva alla nostra richiesta di prevedere due giornate e di guardare al territorio; infatti, il 1 gennaio avremo la passione e la ricerca musicale del gruppo Renanera, anch’esso lucano, che ha collaborato con la Rai e con artisti come Eugenio Bennato o Vittorio De Scalzi, fondatore e anima dei New Trolls. Ma ci sarà anche molta materanità, sempre sul genere popolare, con i Ragnatela Folk Band. Una band di Matera con attività di oltre dieci anni, maturata su numerosi palchi delle principali iniziative di settore, propone, attraverso il suo spettacolo, un viaggio nei ritmi della Tarantella posta al centro di un percorso di ricerca e produzione. Senza dimenticare, infine, sul piano musicale i talentuosi e giovanissimi materani Francesco Stifano e Luciano Dattoli. Dj set a cura di Radio Radiosa Music.



Ospite la bellezza lucana con Miss Basilicata Elena Paciello. Vogliamo offrire al grande pubblico uno spettacolo di indubbio spessore, con la presenza di Bennato, che farà da catalizzatore dei gusti di ogni età. Il carattere variegato dell’offerta, ci darà la garanzia di arrivare a tutte le fasce d’età, dai più giovani che certamente si tratterranno fino a notte fonda, a chi invece preferirà o potrà godere solo dei momenti iniziali. Un cast di qualità -concludono Bennardi, D’Oppido e Salvatore- su cui abbiamo puntato e investito le risorse pubbliche con attenzione, e auspichiamo che davvero tutti possano godere di questo spettacolo». Nel corso della conferenza stampa, è stato donato al sindaco un tipico Cupa cupa della tradizione lucana, simbolo del folclore e della popolarità che caratterizzerà la fine del 2023 e l’inizio del nuovo 2024 nella città dei Sassi. L’ingresso agli eventi della due giorni di Capodanno sarà libero fino a esaurimento capienza.

News dal Network

Promo