Atella, sequestrati 100 petardi e fuochi illegali: denunciato 50enne

72 Visite

I militari dell’Arma dei Carabinieri delle Stazioni di San Fele e Atella, con i militari specializzati dell’Aliquota Artificieri e Antisabotaggio del Comando Provinciale Carabinieri di Potenza, nel corso dei controlli eseguiti in occasione delle festività natalizie tesi a prevenire gli incidenti, a volte anche gravi, causati dai giochi pirotecnici, tra cui quelli di genere proibito, hanno deferito in stato di libertà un 50enne sanfelese per detenzione illegale di fuochi d’artificio di genere vietato e di provenienza illecita.

In particolare, i militari dell’Arma, durante una perquisizione locale effettuata nei confronti dell’uomo, hanno rinvenuto, stoccati all’interno di un esercizio pubblico dallo stesso gestito situato in un’area di servizio di Atella, 108 petardi contenenti oltre 4 kg. di esplosivo per il cui acquisto, detenzione ed uso, la normativa di settore prevede il possesso di specifiche autorizzazioni e capacità tecniche, nonché batterie di fuochi e altri articoli pirotecnici, per un totale di esplosivo netto di quasi 2 kg., di cui era stata omessa la denuncia di detenzione all’Autorità di pubblica sicurezza.

Al termine delle operazioni di catalogazione, i fuochi pirici rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro e trasferiti in un deposito autorizzato mentre il 50enne è stato deferito alla Procura della Repubblica di Potenza per omessa denuncia di detenzione di materie esplodenti, detenzione illegale di fuochi pirotecnici e ricettazione.

Si rappresenta che il procedimento penale è nella fase delle indagini preliminari per cui vige il principio di presunzione di innocenza dell’indagato fino a condanna definitiva. (Fonte: Antennasud)

News dal Network

Promo