Un milione di euro per avviare il programma di riqualificazione delle scuole cittadine a Matera

53 Visite

Un milione di euro per i primi interventi urgenti, sugli edifici scolastici cittadini più vetusti e carenti in manutenzione. E’ quanto ha deliberato stamattina la Giunta comunale, stanziando risorse dell’avanzo di amministrazione dell’anno 2022, per intervenire subito sulle situazioni più emergenziali. Ne dà notizia il sindaco, Domenico Bennardi, con tutta la Giunta.



Gli interventi di manutenzione straordinaria da realizzare, riguardano alcuni aspetti specifici per i quali sono state rilevate carenze diffuse nei vari plessi scolastici, quali: sostituzione degli infissi esterni, che molto spesso risultano vetusti e non in linea con le esigenze del contenimento energetico; sostituzione degli infissi interni; interventi di rifacimento dei bagni e impermeabilizzazione. E’ solo un primo passo, che riguarderà la Scuola dell’infanzia di via dei Sanniti, il Polo scolastico di via Fermi, la scuola primaria “Marconi” e la Media “Pascoli” di via Lazzazzera, che hanno esigenze particolari.



Gli obiettivi sono quelli di migliorare sicurezza e salubrita? degli ambienti, il contenimento dei consumi energetici e, piu? in generale, benessere e confort abitativo. Il programma sarà oggetto di revisioni e integrazioni in corso d’opera. Ad esso si aggiungono gli interventi finanziati con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). «Si tratta del primo consistente investimento, per certi versi storico, sulle scuole della città (almeno con fondi di bilancio), che nonostante la sua consistenza non risolverà di certo tutti i problemi e le criticità arretrate esistenti. -hanno commentato Bennardi e gli assessori  – E’ l’importante inizio di un programma pluriennale, che contemplerà interventi di riqualificazione su edifici dove non si faceva manutenzione dagli anni Ottanta, in base alle criticità censite dall’ufficio tecnico. Appena ci sarà la disponibilità di ulteriori risorse -concludono Bennardi e Cotugno- continueremo con la riqualificazione delle nostre scuole».

News dal Network

Promo