A Potenza studenti e Province contro il dimensionamento

61 Visite

Un presidio di studenti lucani, con in testa il presidente della Provincia di Potenza, Christian Giordano, stamani, a Potenza, davanti agli uffici della Regione Basilicata per una protesta contro il dimensionamento scolastico in Basilicata Il decreto del ministro dell’istruzione, Giuseppe Valditara, porterà in regione alla riduzione del 24 per cento dei plessi scolastici, e alla conseguente soppressione di oltre 25 autonomie scolastiche.

“L’accorpamento degli istituti – hanno detto i rappresentanti degli studenti durante la manifestazione – creerebbe una disorganizzazione tale che si rischierebbe anche di perdere degli iscritti nelle scuole, per non dire della perdita dell’identità culturale delle piccole realtà lucane.

Il governo centrale sembra essere estraneo alle esigenze degli studenti e della popolazione che chiede solo una garanzia di carattere costituzionale, ossia il diritto allo studio equo”.

    “Chiediamo alla Regione Basilicata – ha detto Giordano – di fermarsi nell’applicazione pedissequa di una scelta scellerata che arriva dal governo centrale. Da un lato cerchiamo di evitare lo spopolamento, ma dall’altro diamo un colpo di grazia ai servizi. Ci sarà un taglio alle dirigenze, al personale Ata”.

    All’iniziativa ha aderito anche la Provincia di Matera con il suo presidente, Piero Marrese, che non era al presidio “per sopraggiunti impegni istituzionali”.

(fonte e foto: ansa)

News dal Network

Promo