«Concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù», il caffè spirituale di mons. Savino

55 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE                             

 MERCOLEDÌ 20 DICEMBRE 2023

FERIA PROPRIA DEL 20 DICEMBRE

       ===??===

           —–•••—–

«Un germoglio spunterà dal tronco di Iesse:?tutta la terra sarà piena della gloria del Signore?e ogni uomo vedrà la salvezza di Dio». (Cf. Is 11,1; 40,5; Lc 3,6)

? Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Ecco, concepirai e darai alla luce un figlio.

? Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,26-38).?Al sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».?Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».?Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

MEDITAZIONE 

Santa Faustina Kowalska (1905-1938)

religiosa

Diario, § 1745 

Dio, nella sua misericordia, si è preparato un santuario, la Santa Vergine!

      Dio, Tu non hai distrutto l’uomo dopo la caduta, ma nella Tua misericordia, lo hai perdonato in modo divino, cioè non solo gli hai rimesso la colpa, ma lo hai anche colmato di tutte le grazie. La misericordia Ti ha spinto a degnarTi di discendere fino a noi e a sottrarci alla nostra miseria. 

      Dio, il Signore sopra i Signori, scenderà sulla terra, si abbasserà, lui, l’Immortale. Ma dove scenderai Signore; nel tempio di Salomone? O meglio farai costruire un nuovo tempio dove prevedi di scendere? O Signore, quale santuario ti prepareremo, poiché tutta la terra è il Tuo marciapiede?

      Ti sei preparato da solo un santuario – la santa Vergine. Le sue viscere immacolate sono la tua dimora ed accade l’inconcepibile miracolo della Tua misericordia, o Signore. Il Verbo si fa carne, Dio ha abitato fra noi, il Verbo divino, la Misericordia Incarnata. Ci hai elevati verso la Tua Divinità col Tuo abbassamento; lì è l’eccesso del Tuo amore, nessuno più ormai ha paura di avvicinarsi a Te.

      Sei il Dio di misericordia, hai pietà della miseria, sei il nostro Dio e noi il Tuo popolo. Sei nostro Padre e noi Tuoi figli per grazia. Lode alla Tua misericordia perché Ti sei degnato di scendere fino a  noi!

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

Tu hai voluto, o Padre,?che all’annuncio dell’angelo?la Vergine immacolata concepisse il tuo Verbo eterno,?e avvolta dalla luce dello Spirito Santo?divenisse tempio della nuova alleanza:?fa’ che aderiamo umilmente al tuo volere,?come la Vergine si affidò alla tua parola. Per Cristo nostro Signore. Amen.

? Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«O Chiave di Davide, che apri le porte del Regno dei cieli:?vieni, e libera l’uomo prigioniero che giace nelle tenebre.»

In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.

+ don Francesco

News dal Network

Promo