Galella: “pubblicato il bando per l’insediamento di giovani agricoltori”

48 Visite

L’assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Alessandro Galella, annuncia con entusiasmo la pubblicazione del bando a valere sull’intervento “SRE01 – Insediamento giovani agricoltori” del Complemento per lo sviluppo rurale (CSR) della Regione Basilicata per il periodo 2023-2027.

«Questo intervento – dichiara l’assessore – è un’opportunità senza precedenti per i giovani imprenditori agricoli perché attraverso questa misura offriamo sostegno e strumenti concreti per attrarre e facilitare l’ingresso dei giovani nel settore agricolo».

Il bando prevede la concessione di sostegno a giovani imprenditori agricoli, di età inferiore a 41 anni. L’iniziativa mira a stimolare l’ingresso di nuove generazioni nel settore, promuovendo approcci produttivi innovativi e sostenibili da un punto di vista ambientale, economico e sociale.

Il bando, caratterizzato da una procedura semplificata e controlli amministrativi efficaci, si sviluppa in due fasi distinte: FASE 1, che termina il 16 febbraio 2024 alle 16:00 e FASE 2, che prevede la presentazione delle domande di sostegno e del Piano di Sviluppo Aziendale (PSA).

I candidati, in forma singola o associata, devono rispettare criteri di ammissibilità quali l’età compresa tra 18 e 41 anni, competenze in ambito agricolo e insediamento in aziende non frazionate da imprese familiari preesistenti. La dotazione finanziaria del bando ammonta a €20.000.000, con un aiuto forfettario concesso in conto capitale pari a 70.000 euro per le aree montane e 60.000 per tutte le altre.

«La semplificazione delle procedure e il rigore nei controlli amministrativi caratterizzano questo bando
– afferma Galella che permetterà di gestire al meglio un elevato numero di richieste, garantendo un processo equo e trasparente per i potenziali beneficiari. Gli interessati sono invitati a partecipare attivamente, presentando le domande entro le scadenze stabilite. Auspico che questo bando contribuisca significativamente a rafforzare il tessuto agricolo regionale, promuovendo nuove generazioni di imprenditori con una visione sostenibile e innovativa».

News dal Network

Promo