Trentennale Unesco, al via da sabato la tre giorni di convegni celebrativi e di riflessione aperta a tutti i cittadini a Matera

80 Visite

Al via sabato 9 dicembre, la tre giorni convegnistica per celebrare il trentennale dell’inserimento dei Sassi nel patrimonio Unesco, avvenuto il 9 dicembre 1993. Da sabato 9 a lunedì 11 dicembre, Matera ospiterà un evento internazionale di rilievo mondiale.



Questo incontro, intitolato “Matera 30: Il pensiero dà forma alla realtà”, si concentra sull’importanza fondamentale del pensiero e della visione nella trasformazione e rigenerazione urbana. L’evento è promosso dalla sinergia istituzionale nata dal Comune di Matera, Regione Basilicata, Camera di commercio della Basilicata, “Mirabilia” e Fondazione Eni Enrico Mattei, con il contributo organizzativo e tecnico di “Ipogea”.



La tre giorni rappresenta un’occasione unica, per celebrare il progresso di Matera negli ultimi 30 anni dall’iscrizione Unesco. In un momento in cui il mondo affronta sfide globali come il cambiamento climatico, la desertificazione e la perdita di ecosistemi, l’incontro propone una riflessione sulle modalità in cui città storiche come Matera, possano trasmettere esperienza e visione alle nuove generazioni. Il ricco programma si svolgerà al cineteatro “Guerrieri”, e avrà inizio sabato 9 dicembre con i saluti istituzionali delle autorità, tra cui rappresentanti dell’Unesco e delle istituzioni locali.



Previsti una serie di e incontri e conversazioni, inclusi momenti di dibattito e approfondimento su vari argomenti legati alla rigenerazione urbana, come le esperienze di successo di diverse città nel mondo, la discussione delle nuove iscrizioni Unesco e il coinvolgimento attivo delle nuove generazioni nelle trasformazioni delle città storiche. Si parlerà di rigenerazione urbana con esperti internazionali, che condivideranno esperienze e strategie di successo da varie parti del mondo. Poi il tema del patrimonio: si discuterà della significativa iscrizione di Matera all’Unesco nel 1993 e delle implicazioni attuali della Convenzione del Patrimonio nel contesto delle sfide globali. Infine un giorno con il coinvolgimento delle nuove generazioni: l’evento si concentrerà sulla partecipazione attiva dei giovani professionisti, incoraggiando il dialogo e la formazione con esperti Unesco.



L’evento prevede anche momenti di approfondimento culturale, tra cui la presenza di eminenti personalità come l’architetto Pietro Laureano, autore del dossier di candidatura Unesco, e l’intervento di esperti di fama internazionale nel campo della cultura e dell’archeologia. Le conclusioni sulle prospettive future saranno tracciate il terzo giorno, dedicato al dialogo tra giovani professionisti ed esperti Unesco, evidenziando l’importanza della formazione e della trasmissione di conoscenze per plasmare il futuro delle città storiche come Matera. L’evento “Matera 30: Il pensiero dà forma alla realtà”, è un momento di celebrazione e riflessione su sfide e opportunità, che le città storiche affrontano nel panorama attuale. Si auspica che questo incontro possa fornire spunti e ispirazioni per la costruzione di un futuro sostenibile e armonioso per le comunità urbane di tutto il mondo. Un evento aperto a tutta la cittadinanza.

News dal Network

Promo