La solita truffa del finto parente, un arresto a Potenza

114 Visite

Un giovane di 24 anni residente in Campania ha ricevuto dal gip di Potenza la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria dopo essere stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di truffa aggravata ai danni di un anziano del capoluogo lucano.

Utilizzando il solito schema della “truffa del finto parente”, l’anziano è stato contattato telefonicamente e avvertito che il figlio sarebbe stato arrestato dopo aver causato un incidente stradale se lui non avesse sborsato cinquemila euro: a parlare con l’anziano un sedicente avvocato e un finto carabiniere.

L’anziano, però, ha telefonato al 112 e sono scattate le indagini, che hanno portato all’arresto del giovane presentatosi a riscuotere il denaro.

(fonte e foto: ansa)

News dal Network

Promo