Corporate Academy, Casino: L’innovazione lucana riparte da Matera

[epvc_views]

«La Regione Basilicata è una delle poche in Italia e in Europa ad avere delle linee guida per favorire la nascita di Academy di grandi imprese perché siamo convinti che le sfide future per il rilancio dei territori passino attraverso i processi legati all’innovazione tecnologica e soprattutto dalla capacità dei soggetti in campo di costruire ponti, tessendo reti di respiro nazionale e internazionale. E siamo felici di dare concretezza a questo percorso partendo proprio dalla città di Matera con l’Accademy Smart nell’Hub San Rocco che accoglierà importanti realtà imprenditoriali impegnate nei settori delle tecnologie applicate a cultura, creatività e turismo che, nei prossimi tre anni, formeranno oltre 200 giovani talenti e metteranno in piedi almeno 15 startup consentendo l’accelerazione verso la transizione digitale e green del territorio».

È quanto ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Basilicata, Michele Casino, intervenendo stamane alla presentazione delle linee guida e del progetto attuativo, approvati in giunta nei giorni scorsi, per la nascita a Matera dell’Academy Smart nell’Hub di San Rocco, resa possibile grazie a un finanziamento del Cipess di 3 milioni di euro. Prima della presentazione dell’iniziativa alla stampa, il componente del governo regionale ha siglato il protocollo d’intesa con il Comune di Matera, rappresentato dal sindaco Domenico Bennardi, che definisce la gestione degli spazi che ospiteranno la prima Corporate Academy lucana.

All’iniziativa hanno preso parte anche Gabriella Megale, amministratore di Sviluppo Basilicata, la società in house della Regione che si occuperà delle attività di supporto e segreteria dell’Accademy, il direttore generale del dipartimento Sviluppo economico, lavoro e servizi alla comunità, Canio Sabia, e la funzionaria regionale Giuseppina Lo Vecchio che ha curato le fasi amministrative e programmatiche dell’attività.

«Tra gli obiettivi che il governo regionale guidato dal presidente Bardi intende perseguire – ha aggiunto Casino – vi sono l’attrazione di investimenti da parte di grandi imprese impegnate nei settori delle Smart Specialization Strategy, il coinvolgimento dei nostri giovani talenti e innovatori, il rafforzamento dei nostri comparti legati all’innovazione attraverso la creazione di startup e di nuove applicazioni delle tecnologie».

In coerenza con le linee guida approvate dalla giunta lo scorso 27 ottobre, la Regione pubblicherà una manifestazione di interesse rivolta alle grandi imprese, la prima riguarda proprio l’Accademy Smart nell’Hub San Rocco, che costruiranno un programma di Academy che prevede investimenti in Basilicata prima di avviare la selezione degli studenti. Successivamente la Regione, in accordo con il Big Player, prevede l’assegnazione di borse di studio per poi favorire la nascita di startup e mettere a disposizione risorse economiche per la creazione di sedi operative aziendali sul territorio, supportando i Comuni interessati e favorendo in questo modo l’occupazione.

News dal Network

Promo