Stabilizzazione infermieri Aor, Bardi: risposta al precariato

44 Visite

«Esprimo un forte ringraziamento al vicepresidente della Giunta e assessore alla Salute, Francesco Fanelli, e al direttore generale dell’Azienda ospedaliera regionale San Carlo, Giuseppe Spera, per l’importantissimo risultato raggiunto, grazie al lavoro sinergico tra Regione e Aor, e cioè il completamento della graduatoria di stabilizzazione covid, con la sottoscrizione questa mattina di 25 contratti a tempo indeterminato per infermieri.

Cogliamo così, contemporaneamente, a mio parere, tre obiettivi che occupano stabilmente un posto prioritario nel nostro pensiero di amministratori del massimo ente territoriale lucano: continuare nell’opera di potenziamento del sistema della sanità regionale dotandolo di figure professionali essenziali e qualificate quali quelle infermieristiche; dare risposte occupazionali stabili nella loro regione a tanti nostri giovani che possono così pensare al loro futuro senza le ansie del precariato e il richiamo per necessità dell’emigrazione che, a loro volta, alimentano la sfiducia e lo spopolamento del nostro territorio; onorare l’impegno assunto con i giovani infermieri impegnati, senza sosta, con spirito di abnegazione professionale, nell’affrontare e superare il lungo periodo dell’emergenza covid.

Continuiamo così con la politica dei fatti e dei risultati concreti, in uno dei settori strategici per il futuro della nostra terra per offrire, contestualmente, opportunità occupazionali e maggiori servizi sanitari e di cura, nei presidi territoriali lucani, ai nostri cittadini».

Lo dichiara il presidente della Regione, Vito Bardi.

Promo